Roma-Juventus: confronto tutto argentino: sfida tra Dybala e Di Marìa

0
Roma-Juventus: confronto tutto argentino: sfida tra Dybala e Di Marìa
Dybala

Condividi

La Juventus è la squadra che ha battuto più volte la Roma in Serie A: 85 successi bianconeri contro i giallorossi, tra cui tre nelle ultime quattro sfide tra le due formazioni. Nelle ultime sette gare di campionato tra Juventus e Roma, l’incontro si è sbloccato in media al 12° minuto di gioco, in cinque occasioni su sette con una rete dei bianconeri.

Perfetto equilibro nelle ultime 12 gare di Serie A tra Roma e Juventus allo stadio Olimpico, con quattro successi a testa e quattro pareggi; tuttavia, i bianconeri hanno vinto due delle tre più recenti (1N). La Roma viene da quattro successi interni di fila senza subire gol in Serie A; l’ultima volta che ha vinto più partite casalinghe di fila con un singolo allenatore è stata nel dicembre 2017, con Eusebio Di Francesco in panchina. Facciamo ora una sfida tra Dybala e Di Marìa.

La Juventus ha vinto sei delle ultime sette trasferte di Serie A (1P), dopo che non aveva trovato il successo in nessuna delle prime quattro del torneo in corso (2N, 2P); in aggiunta i bianconeri hanno registrato sette clean sheet in 11 gare fin qui fuori casa e l’ultima stagione in cui hanno fatto meglio dopo 12 partite esterne è stata nel 1981/82 (nove). La Juventus è, insieme al Napoli, una delle due squadre che hanno subito meno gol nel corso dei secondi tempi di questa Serie A, appena otto ciascuna – la Roma segue con nove reti incassate nelle seconde frazioni, uno dei quali proprio nell’ultimo match contro la Cremonese.

Massimiliano Allegri è l’allenatore che ha ottenuto più successi in Serie A contro José Mourinho (tre in sette sfide, 2N, 2P); inoltre il tecnico della Roma ha registrato solo due vittorie contro la Juventus nel massimo campionato italiano, contro nessuna avversaria ne conta meno tra quelle che ha affrontato almeno cinque volte (due anche contro il Napoli).

Paulo Dybala, che con 82 gol segnati è il 10° miglior marcatore nella storia della Juventus in Serie A, può prendere parte al suo 15° gol in questo campionato (8 gol e 6 assist finora), eguagliando il bottino della scorsa stagione (10 reti, 5 assist), ma con 11 presenze in meno (29 in totale nel campionato 21/22). Andrea Belotti, ancora senza gol né assist in questa Serie A, ha segnato quattro reti in carriera contro la Juventus nel massimocampionato (duesurigore)–traigiocatoriattualmentenellacompetizionehannofattomegliosoloGiovanni Simeone e Duván Zapata (sei per entrambi).

Adrien Rabiot ha segnato cinque gol in questo campionato, tutti in casa: è il giocatore che ha realizzato più reti in incontri domestici senza andare a segno in trasferta nel torneo in corso; l’ultimo centrocampista della Juventus con più centri in una singola stagione di Serie A è stato Sami Khedira nel 2017/18 (nove).

Tutto pronto, inoltre, per il big match della prossima giornata Napoli-Lazio. La prima per avvicinarsi allo scudetto, la secondo per restare nelle posizioni dell’Europa che conta. Victor Osimhen è andato a segno in tutte le ultime otto partite giocate in campionato; l’attaccante è diventato il primo giocatore ad arrivare a otto gare di fila a segno in una singola edizione nella competizione da Cristiano Ronaldo (11 tra dicembre 2019 e febbraio 2020).

Victor Osimhen è diventato il secondo giocatore più giovane nell’era dei tre punti a vittoria a trovare la rete in otto presenze consecutive in Serie A (24 anni, 58 giorni), dietro solo a Roberto Muzzi (23 anni, 165 con il Cagliari nel 1995).

Il Napoli è diventata la terza squadra a vincere cinque gare esterne di fila tenendo la porta inviolata in Serie A dopo l’Inter (in due occasioni, nel 1950/51 e nel 1966/67) e la Juventus (nel 1951/52, nel 1981/82, nel 2011/12 e nel 2017/18). Facciamo ora un confronto “ad alta velocità” tra Di Lorenzo e Lazzari.

Il Napoli inoltre ha vinto 21 delle prime 24 partite di una singola stagione per la prima volta in Serie A; superato il precedente record di 20 vittorie allo stesso punto del torneo maturato nel 2017/18. Nel 2022/23 nessuna squadra dei 10 maggiori campionati europei ha vinto più partite in trasferta rispetto al Napoli (11, come il Celtic).

A partire da gennaio 2023 Victor Osimhen (10) è il primo giocatore ad andare in doppia cifra di reti nei cinque maggiori campionati europei. Ha segnato 43 gol in Serie A; tra i calciatori africani, solo George Weah (46) ne ha realizzato di più in massima serie.

Dopo aver perso le tre precedenti, il Napoli ha vinto entrambe le ultime due gare giocate contro l’Empoli in Serie A; gli azzurri non battevano i toscani sia all’andata che al ritorno in un singolo torneo della massima serie dal 2016/17. Il Napoli ha raccolto quattro clean sheet consecutivi in Serie A per la seconda volta dall’arrivo di Luciano Spalletti, la precedente nell’ottobre 2021. Facciamo ora un confronto tra Lobotka e Cataldi.

A partire da Gennaio 2023 nessuna squadra ha ottenuto più clean sheets rispetto al Napoli (sei come Nantes e Barcellona) nei cinque maggiori campionati europei in corso. A partire da gennaio 2023 il Napoli ha segnato 21 gol in Serie A; nei cinque maggiori campionati europei, nessuno ha segnato di più nel periodo (21 anche per il Monaco). A partire dalla stagione 2021/22, Ardian Hismajli (tre) è il giocatore che ha effettuato più autogol in Serie A. Quello di Mário Rui è stato il primo cartellino rosso ricevuto dal Napoli in questa Serie A; il difensore non raccoglieva un’espulsione in massima serie dal 29 settembre 2018 (v Juventus).

Tutti gli ultimi nove gol dalla distanza di Luis Alberto sono arrivati in gare casalinghe: nel periodo (da marzo 2019), nessun giocatore ha fatto meglio da fuori area davanti al proprio pubblico in Serie A (nove anche Ruslan Malinovskyi). Luis Alberto ha toccata quota cinque gol in questo campionato alla presenza numero 21, eguagliando il totale di reti realizzate nella passata stagione di Serie A dopo 34 partite disputate – Cinque dei suoi ultimi sei gol nella massima serie sono arrivati all’Olimpico di Roma. Luis Alberto ha segnato 10 gol da fuori area all’Olimpico in Serie A: dal 2004/05, soltanto Pjanic (11), Hernanes (12) e Francesco Totti (22) ne hanno realizzati di più dalla distanza nello stadio capitolino.

La Lazio ha allungato a 17 la striscia di partite casalinghe senza sconfitte contro la Sampdoria in Serie A (14V, 3N), riuscendo a mantenere la porta inviolata nelle ultime tre. La Lazio non ha subito gol nel primo tempo in 20 delle 24 partite disputate in Serie A, più di qualunque altra squadra nei top 5 campionati europei. Facciamo ora un confronto tra Osimhen e Immobile.

È SUCCESSO OGGI...