“Incongruenze” nei voti della provincia di Roma: ecco quando sarà la proclamazione di Rocca

0
“Incongruenze” nei voti della provincia di Roma: ecco quando sarà la proclamazione di Rocca

Condividi

Rocca ha bisogno di conoscere per bene il “peso” dei vari gruppi del centrodestra in Consiglio per sistemare i tasselli della sua giunta

Il Presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, verrà proclamato ufficialmente presidente della regione Lazio, giovedì 2 marzo, quando alle ore 11.00, si recherà presso la Corte d’Appello di Roma, in via Varisco. La cerimonia sarà chiusa alla stampa.

Poi a seguire avrà luogo l’insediamento nella sede della Regione Lazio di via Cristoforo Colombo, a partire dalle ore 12.00, con successiva conferenza stampa in sala Tevere.

LEGGI ANCHE: La nuova destra di Rocca passa da Arianna Meloni, sorella della premier

IL RACCONTO DEI GIORNI SCORSI

Rocca ha bisogno di conoscere per bene il “peso” dei vari gruppi del centrodestra in Consiglio per sistemare i tasselli della sua giunta. Al momento lo schema più probabile vedrebbe 6 o 7 dei 10 assessori appannaggio di Fratelli d’Italia, uno alla Lega (oltre alla presidenza dell’Aula), la vicepresidenza della Regione (con una delega importante) e un altro assessorato a Forza Italia.

La Lega spinge per avere due assessorati, oltre alla presidenza dell’Aula, anche per dare spazio (insieme a Pasquale Ciacciarelli, rimasto fuori nonostante gli oltre 15mila voti presi nel collegio di Frosinone) anche a Tony Bruognolo, segretario del partito nella Città Metropolitana di Roma, e primo dei non eletti nella ex Provincia della Capitale. Tuttavia, è probabile che se il partito di Salvini ottenesse due assessori uno di questi dovrà essere donna: in questo senso circola il nome dell’eurodeputata Cinzia Bonfrisco, che nel 2024 vedrà scaduto il suo mandato.

Anche Forza Italia dovrà dare presumibilmente il suo contributo per raggiungere l’obiettivo delle 4 “quote rosa” in Giunta, per ora ciò che sembra certo è che per gli azzurri entrerà nell’esecutivo uno tra l’ex consigliere Giuseppe Simeone e il neo eletto Cosmo Mitrano (entrambi provenienti dalla provincia di Latina, feudo del coordinatore regionale Claudio Fazzone).

Il resto sarà tutto in mano a Fratelli d’Italia. La sanità dovrebbe tenerla Rocca almeno nella fase iniziale, anche se iniziano a montare le voci di un ripensamento, mentre per gli altri posti i nomi più ricorrenti sono quelli di Roberta Angelilli, Massimiliano Maselli, Fabrizio Ghera, Giancarlo Righini (che balla tra il Bilancio, l’Agricoltura e il Pnrr) e Laura Corrotti. Ma occhio perché oltre alle quote rosa Rocca dovrà stare attento anche alla rappresentanza di tutti i territori. Che non è un obbligo di legge ma aiuta a non crearsi subito problemi.

FONTE DIRE

È SUCCESSO OGGI...