Liverpool-Real Madrid, il ritorno di Benzema e la sfida con Nunez

0
Liverpool-Real Madrid, il ritorno di Benzema e la sfida con Nunez

Condividi

L’esperienza contro la forza giovanile, due protagonisti di questa stagione che hanno avuito non pochi problemi fisici. Liverpool Real madrid è an che Benzema contro Nunez.

Dopo essersi giocate la finale della scorsa stagione, Liverpool e Real Madrid si incontrano di nuovo negli ottavi di finale di Champions League. Nella conferenza stampa della vigilia, il tecnico dei Blancos Carlo Ancelotti ha presentato così il match in programma martedì alle 21 ad Anfield contro i Reds di Jurgen Klopp: “Il ricordo della finale è bello, è stata una partita equilibrata, in cui loro hanno fatto più possesso palla ma noi eravamo ben messi dietro e questo è il segreto per fare sempre bene contro il Liverpool. Ma domani è un’altra partita, e in questo caso non bisogna fare bene solo domani, ma nei 180 minuti”. Poi continua: “Mi aspetto una partita molto intensa, in cui non avremo tempo neppure per respirare, ma siamo preparati a questo. Chi mi preoccupa? Mi preoccupa il Liverpool, no Salah o Van Dijk”. Sulle voci di un possibile addio al Real Madrid a fine stagione per addrodare sulla panchina del Brasile, il tecnico di Reggiolo risponde: “A Madrid sto benissimo, la Spagna è un paese fantastico ed è bellissimo viverci, nessuno pensa di andarsene”. 

Nell’ultimo atto a decidere il match fu una zampata di Vinicius: “A lui piace giocare non importa dove. È un piacere vedere giocare ‘Vini’, vedere il suo talento come quello di Pedri, Gavi, Mbappé, Haaland. È bello per il calcio. Vinicius sta affrontando bene il problema del razzismo nei suoi confronti, credo che si dovrebbe fare qualcosa a questo proposito, ma ciò non sta condizionando il suo rendimento”. Restando sui singoli, Ancelotti parla anche di Benzema e Modric: “Karim lo vedo bene, domani partirà titolare. Sprigiona anche un enorme entusiasmo per questa Champions League perché il ricordo dell’ultima è ancora fresco”. Sul rinnovo del centrocampista croato: “Se lo merita. Lo ha dimostrato in tutta la sua carriera. Sta crescendo, migliorando dopo il Mondiale. La sua qualità è enorme e la sua voglia di continuare al Real Madrid è la stessa”.

 

È SUCCESSO OGGI...