ROMA, CARABINIERI ARRESTANO 5 PERSONE INDIZIATE DI TACCHEGGIO

0
ROMA, CARABINIERI ARRESTANO 5 PERSONE INDIZIATE DI TACCHEGGIO
carabinieri roma minaccia

Condividi

Nelle ultime 48 ore, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato diverse persone, gravemente indiziate, in flagranza, del reato di furto aggravato. Nello specifico, in viale Trastevere, i Carabinieri della Stazione di Roma Trastevere, in due diverse attività, hanno arrestato un cittadino ucraino, di 28 anni, già con precedenti, sorpreso da un addetto alla sicurezza mentre armeggiava su dei capi di abbigliamento, ma una volta scoperto ha tentato la fuga.
I Carabinieri intervenuti sul posto hanno bloccato il 28enne ed hanno recuperato la refurtiva dal valore di 250 euro che è stata restituita al proprietario. Poco dopo, a seguito di un’altra segnalazione giunta al Comando Stazione Trastevere, i Carabinieri hanno arrestato un 35enne macedone, che si era impossessato di vari prodotti cosmetici e di abbigliamento.
Stessa sorte è capitata ad un 41enne romano, già noto alle forze dell’ordine, senza occupazione, arrestato dai Carabinieri della Stazione di Roma Città Giardino perché gravemente indiziato di essersi impossessato di vari capi di abbigliamento sportivi in un negozio di sport, di un centro commerciale in zona Bufalotta.
Le placche antitaccheggio erano state rimosse con un taglierino che è stato trovato nelle sue tasche. L’uomo ha tentato di oltrepassare l’uscita ma gli addetti alla vigilanza lo hanno scoperto e consegnato ai Carabinieri. Una volta perquisito, è stato scoperto che aveva con se, oltre il taglierino, anche un paio di forbici e uno scalpello da falegname. La merce è stata restituita al negozio mentre l’uomo, arrestato è stato portato nelle camere di sicurezza della caserma.
I Carabinieri della Stazione di Roma Eur hanno arrestato marito e moglie, residenti a Roma, gravemente indiziati di aver rubato capi di abbigliamento all’interno di un centro commerciale del quartiere Laurentino. Il personale della vigilanza li ha visti mettere in una busta che era nel passeggino del figlio di 4 mesi che portavano in braccio, vari capi di abbigliamento.
Sorpresi dagli addetti al controllo e allertato il 112, i Carabinieri hanno arrestato la coppia e riconsegnato la merce.
Per tutti gli episodi di furto, le vittime hanno presentato regolare denuncia querela e gli arresti sono stati convalidati, ma gli indagati devono considerarsi innocenti fino ad eventuale sentenza definitiva.
Nella stazione metropolitana linea B, i Carabinieri della Stazione di Roma San Paolo, impegnati in un servizio preventivo antiborseggio, presso la fermata ‘Basilica San Paolo’, hanno scoperto e denunciato a piede libero due ragazze, di origini bosniache di 22 e 23 anni, con precedenti, provenienti da un campo nomadi della periferia romana, hanno tentato di sfilare il portafogli di un anziano che per fortuna se ne è accorto. Nel corso delle operazioni di identificazione delle donne, i Carabinieri hanno appurato che sul conto della 22enne pendeva un’ordinanza di esecuzione per la carcerazione e contestuale differimento della pena detentiva emesso lo scorso 6 febbraio dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni di Roma, dovendo espiare la pena della reclusione di un anno e 3 mesi, per pregressi reati contro il patrimonio.

È SUCCESSO OGGI...