Musica, l’appello: “No a Zelensky a Sanremo, la guerra stia fuori dal festival”

0
Musica, l’appello: “No a Zelensky a Sanremo, la guerra stia fuori dal festival”
Amadeus, Festival di Sanremo - FantaSanremo e Papalina

Condividi

La campagna Europe for peace lancia l’appello affinchè salti la possibile partecipazione di Zelensky al Festival di Saremo: “È un’operazione di marketing e gli italiani vogiono la pace”

L’invito a Sanremo di Volodymyr Zelensky indigna la maggioranza degli italiani. Portare la guerra in una manifestazione artistica cosi importante è solo propaganda”. Al contrario “la musica, l’arte e la cultura dovrebbero essere veicolo di pace e non di guerra!”. La campagna Europe for peace lancia l’appello dopo che sui media italiani circola, a partire da alcune dichiarazioni del consigliere del presidente Alexander Rodnyansky, la possibilità che il capo dello Stato ucraino partecipi come ospite al 73esimo Festival di Sanremo, in programma nel teatro Ariston della città ligure dal 7 al 11 febbraio.

LEGGI ANCHE: Zelensky a Sanremo 2023, Amadeus: “Non sapevo che Vespa lo avrebbe annunciato”

“Il presidente ucraino sembra diventato il testimonial di una continua raccolta fondi per gli armamenti”, si afferma nella nota. “Al di la dell’opinione che ognuno ha sulla guerra in Ucraina – prosegue il testo dell’appello, rilanciato dall’agenzia di stampa Pressenza – questo invito al festival di Sanremo assomiglia a un’operazione di marketing, a una pubblicità alle industrie delle armi”.

“NO A UN’OPERAZIONE DI MARKETING”

LEGGI ANCHE: “Tutta la verità sul Festival di Sanremo”: il corto di Colapesce Di Martino fa impazzire i social

GLI ITALIANI VOGLIONO LA PACE”

“I soldi che siamo obbligati a pagare per il canone Rai non devono essere usati a favore degli interessi di una minoranza o per imporre un’idea – continua la nota – ma per creare un’informazione che rispetti la diversità delle opinioni e dei punti di vista. Sappiamo dai numerosi sondaggi fatti negli ultimi mesi che la maggioranza degli italiani vuole una risoluzione diplomatica e immediata del conflitto e non buttare benzina sul fuoco inviando armi”.

LEGGI ANCHE: Beppe Vessicchio annuncia: “Non sarò al Festival di Sanremo”. Sui social il dispiacere dei fan

“Liberiamo Sanremo dalla guerra!”, si scandisce quindi nell’appello. “Invitiamo cantanti e partecipanti a dare un chiaro segno di dissenso e invitiamo tutto il pubblico da casa a spegnere la tv la sera in cui Zelensky parlerà dal palco dell’Ariston. La nonviolenza si esprime con il vuoto, con la non partecipazione e la non collaborazione con la violenza e l’arroganza. Spegniamo la tv, spegniamo la propaganda di guerra!”.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2023, Chiara Ferragni devolve il cachet alla lotta contro la violenza sulle donne

FONTE DIRE – www.dire.it

È SUCCESSO OGGI...