Inter-Napoli sarà una sfida di nervi e di “difesa”: il confronto tra Bastoni e Kim Min-jae

0
Inter-Napoli sarà una sfida di nervi e di “difesa”: il confronto tra Bastoni e Kim Min-jae
Bastoni, Inter LaPresse

Condividi

Terminato il Mondiale, con la storica vittoria dell’Argentina, il match clou della Serie A sarà sicuramente Inter-Napoli.

La partita andrà in scena mercoledì 4 gennaio alle 20.45 e farà parte della 16esima giornata del girone di andata. La squadra di Inzaghi è alla ricerca della miglior forma per cominciare a inseguire proprio i partenopei e molto dipenderà anche dalla tenuta della difesa.

Francesco Acerbi è già in clima campionato. Molto probabilmente sarà anche titolare, visto il forfait di De Vrij: giocherà al fianco di Skriniar e Bastoni nella classica difesa a 3 di Inzaghi. Il difensore dell’Inter si sta preparando insieme ai compagni di squadra in vista della super sfida del 4 gennaio contro la squadra di Spalletti. Il centrale italiano ha pubblicato una sua foto sul suo profilo Instagram con questa didascalia: “Non vedo l’ora di ripartire”.  

Inter-Napoli, incrocio fondamentale in vista scudetto

Sarà un incrocio fondamentale in ottica Scudetto: una vittoria dei nerazzurri riaprirebbe i giochi, mentre la squadra di Spalletti, in caso di successo, si proietterebbe come favorita numero 1 al titolo.

L’occasione è di quelle uniche. Se si vuole fermare una capolista sinora inarrestabile, serve l’aiuto di tutti. I titolari, i giocatori che entrano dalla panchina, l’allenatore e anche i tifosi. In casa Inter c’è fiducia assoluta. Ci sarà l’ex nerazzurro Luciano Spalletti, ci sarà l’uragano Khvicha Kvaratskhelia e ci saranno le mille soluzioni dei partenopei per scardinare qualsiasi difesa e prendersi i tre punti.

Ed è proprio la difesa il nodo sui cui si potrà sciogliere la partita. Finora Victor Osimhen e compagni non hanno perso nemmeno una partita in campionato e ne hanno pareggiate soltanto due. Ma ora l’Inter è chiamata a dare il primo dispiacere di questa Serie A alla capofila.

Una partita che si giocherà in “difesa”

Allora occhi puntati proprio sui difensori. Da una parte Bastoni, che è sempre più al centro del progetto di Inzaghi, nonostante qualche voce di mercato sul difensore direzione Inghilterra. L’Inter infatti è al lavoro per il rinnovo del difensore. Non c’è fretta visto che il centrale della Nazionale è l’unico del reparto il cui contratto non scade a giugno 2023. Tuttavia, onde evitare il ripetersi quanto si sta verificando con de Vrij e Skriniar, i nerazzurri hanno deciso di dare un’accelerata alla trattativa e per questo hanno già iniziato i dialoghi con Tullio Tinti, l’agente del giocatore.

Naturalmente, visto che i concordati sono iniziati solo da qualche giorno, le parti non sono ancora allineate e c’è qualche ostacolo da superare per arrivare alla tanto attesa fumata bianca. Traspare però fiducia nella buona riuscita dell’affare dato che Bastoni ha sempre espresso la propria volontà di proseguire la sua carriera vestendo la maglia dell’Inter, tanto da aver declinato le avances estive del Tottenham di Antonio Conte. Insomma, sarà sicuramente uno dei protagonisti di questo match (oltre che della stagione dell’Inter).

Dall’altra parte, sponda Napoli, abbiamo la vera rivelazione del campionato in corso: Kim Min-jae. Arrivato dal Fenerbahçe per 19,5 milioni, Kim è diventato a 25 anni il protagonista umile eppure ambizioso di un viaggio all’incontrario, dall’Oriente alla conquista dell’Occidente. “Era la mia grande occasione e l’ho colta al volo, dopo aver fatto una tappa in Turchia. L’offerta che mi è arrivata in estate dal club azzurro era la migliore e non ho esitato un attimo ad accettarla, ma nemmeno io mi aspettavo di vivere una escalation così vertiginosa ed esaltante: siamo primi in Serie A e nel nostro girone di Champions League, in pochi mesi la realtà ha superato di gran lunga le mie più fantasiose aspettative. Non potevo immaginare – ha detto il difensore del Napoli – che sarebbero arrivati subito questi risultati, anche se faccio parte di un grande team e stiamo dando tutti il massimo per il bene della nostra squadra. Ci alleniamo moltissimo e vogliamo vincere sempre, pur sapendo che nel calcio ci sono tante variabili e avversari forti. Ma il nostro obiettivo è riscrivere la storia del Napoli“.

Sono passati appena tre mesi e Kim è già diventato il nuovo Koulibaly, per i tifosi del Napoli.
Il paragone è impegnativo. Sento un peso fortissimo sulle mie spalle, perché Koulibaly è stato una leggenda del Napoli e sostituirlo è per me una grande responsabilità: nei confronti dei tifosi e pure dei miei compagni, che mi hanno accolto davvero benissimo“.

Il confronto tra Bastoni e Kim Min-jae

Andiamo a vedere adesso il confronto tra Bastoni e Kim Min-jae.

Sono 40 i duelli difensivi affrontati da Bastoni, mentre salgono a quota 60 quelli di Kim Min-jae. Dieci contrasti vinti per il difensore coreano, sei per il difensore della nazionale italiana. Il giocatore del Napoli si dimostra più efficace nei recuperi palla, con 72 interventi a suo favore, mentre il difensore dell’Inter è fermo a quota 43. Nei duelli aerei Kim è decisamente più presente, con 22 vinti all’attivo, mentre Bastoni è soltanto a quota 12.

Si prevede insomma una sfida molto avvincente, con due squadre che si daranno battaglia per conquistare i tre punti in palio. Il Napoli è attualmente in testa alla classifica con 41 punti (+8 sul Milan secondo) mentre l’Inter è quinta con 30 punti. Il posticipo della sedicesima giornata di Serie A 22/23 sarà sicuramente una partita ricca di emozioni e che promette grandi colpi di scena. Ma andiamo a vedere nello specifico, il confronto tra Lautaro e Osimhen.

È SUCCESSO OGGI...