La linea D di Roma risorge: nel 2023 project review e cantieri per Tva e tram

0

La linea D di Roma è pronta a risorgere. La quarta metropolitana della Capitale nel 2023 sarà riprogettata in vista di una richiesta di finanziamenti. Una project review vera e propria, in termini tecnici, che sarà accompagnata anche da quella per il prolungamento della linea A, con la biforcazione da Battistini verso Monte Mario da un lato e Monte Spaccato dall’altro, e da quella per il prolungamento della linea B tra Rebibbia e Casal Monastero. Ma non è tutto: nel 2023 sono pronti a partire i cantieri per tre nuove linee tranviarie nella Capitale: la Tva (Termini-Vaticano-Aurelio), la linea sulla Togliatti e la tranvia Verano-Tiburtina.

A darne notizia, quest’oggi, è stato l’assessore capitolino ai Trasporti, Eugenio Patanè. Incassati, dunque, i fondi per la linea C, il Campidoglio si appresta a puntare forte sulla quarta linea. “Sto per affidare a Roma Metropolitane- ha detto- il progetto di prolungamento della linea A da Battistini a Monte Mario e Monte Spaccato, con una biforcazione a lingua di serpente, la project review della linea B tra Rebibbia e Casal Monastero e la project review della linea D, che è la metro con più carico e che doveva essere realizzata prima della C anche se poi, negli anni 90, colpevolmente si partì dalla C perché erano già pronti i fondi. Nel bilancio 2024 chiederemo i finanziamenti per i prolungamenti delle linee A e B”.

I NUOVI TRAM

“A gennaio, come annunciato dalla commissaria Maria Lucia Conti, partirà la gara per la Tva- ha spiegato ancora Patanè- Probabilmente anche per la linea tranviaria Verano-Tiburtina. Procede anche il lavoro sul capitolato della linea Togliatti. Nella seconda metà del 2023 partiranno i cantieri per i nuovi tram. Ma ho iniziato un corpo a corpo con Fs. Nessun discorso sulla mobilità nella Capitale si può concludere, infatti, senza l’immenso tema del nodo ferroviario di Roma. Fs deve chiudere l’anello, fare le otto stazioni annunciate, che progressivamente saranno tutte pronte entro il 2029, e far partire in particolare il nodo Pigneto, che è fondamentale per far scambiare chi viene da fuori Roma con la linea C”.

NUOVE RISORSE IN ARRIVO ANCHE PER ATAC

Patanè, infine, ha riservato un passaggio ad Atac. “La trattativa è abbastanza avanti- ha detto- Stiamo per chiudere l’accordo Comune-Atac sul piano economico-finanziario per il nuovo contratto di servizio. Evidentemente servivano risorse in più. Quindi abbiamo messo 100 milioni di euro in più all’anno, passando da 560 milioni a 660”.

La linea D, quando sarà realizzata, collegherà la parte nord est di Roma con l’Eur e Corviale. In mezzo, tra le altre, le stazioni di Ojetti, Talenti, Adriatico, Vescovio, Verbano, Fiume, Spagna, Venezia, Sonnino, Fermi, Magliana, Eur da un lato e Corviale al termine dell’altra biforcazione, Corviale. Ecco la foto del percorso.

FONTE DIRE – www.dire.it

È SUCCESSO OGGI...

Tre operatori Ama aggrediti, “denunciarono furti carburante”

0
Ieri mattina intorno alle 5, mentre stava entrando nella sede operativa di piazza Sapri, a Castro Pretorio, un tecnico di Ama è stato aggredito da un uomo armato di un oggetto tagliente.

Binari del 1979 e nessuna manutenzione, ecco perchè a Roma si ferma la metro...

0
"È un'infrastruttura in condizioni disastrose", ha detto il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, che ha effettuato un sopralluogo a Lepanto

Roma, 23enne muore investito da un bus: mistero sulla dinamica

0
Ennesima tragedia a Roma: un rider kenyota di 23anni è stato travolto da un bus-navetta nella rotatoria di piazza Re di Roma, nel quartiere Appio-Tuscolano. L’incidente è avvenuto intorno alle 20 di sabato 28 gennaio. Il mezzo coinvolto è una navetta privata che collega la stazione Termini all’aeroporto. Gli inquirenti indagano sulle dinamiche del sinistro, ancora avvolte nel mistero.

Anarchici: scontri a Roma, 41 persone denunciate

0
Sono 41 i soggetti identificati e denunciati dalla Polizia di Stato all'autorità giudiziaria in relazione agli scontri avvenuti ieri nella zona di Trastevere tra militanti anarchici