Maxi sequestro di droga del valore di 3 milioni

0
Maxi sequestro di droga del valore di 3 milioni

Condividi

Droga dal valore di 3 milioni di euro è stata sequestrata in Campania dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli. Circa 560 i chili di hashish ritrovati in una villetta di Castel Volturno (Caserta), custoditi da due donne incensurate: madre e figlia di 65 e 49 anni. Le due donne, originarie di Napoli ma domiciliate nella provincia casertana, sono state arrestate e sono a disposizione dell’autorità giudiziaria nel carcere di Pozzuoli. Nel corso del blitz, i militari hanno trovato la sostanza nascosta all’interno di bustoni di plastica con chiusura lampo. Nei sacchi, disseminati in diverse aree dell’abitazione, la droga era suddivisa in panetti. Nella vendita al dettaglio avrebbe fruttato un profitto pari a non meno di 3 milioni di euro.

È SUCCESSO OGGI...

Tre operatori Ama aggrediti, “denunciarono furti carburante”

0
Ieri mattina intorno alle 5, mentre stava entrando nella sede operativa di piazza Sapri, a Castro Pretorio, un tecnico di Ama è stato aggredito da un uomo armato di un oggetto tagliente.

Roma, 23enne muore investito da un bus: mistero sulla dinamica

0
Ennesima tragedia a Roma: un rider kenyota di 23anni è stato travolto da un bus-navetta nella rotatoria di piazza Re di Roma, nel quartiere Appio-Tuscolano. L’incidente è avvenuto intorno alle 20 di sabato 28 gennaio. Il mezzo coinvolto è una navetta privata che collega la stazione Termini all’aeroporto. Gli inquirenti indagano sulle dinamiche del sinistro, ancora avvolte nel mistero.

Anarchici: scontri a Roma, 41 persone denunciate

0
Sono 41 i soggetti identificati e denunciati dalla Polizia di Stato all'autorità giudiziaria in relazione agli scontri avvenuti ieri nella zona di Trastevere tra militanti anarchici

Binari del 1979 e nessuna manutenzione, ecco perchè a Roma si ferma la metro...

0
"È un'infrastruttura in condizioni disastrose", ha detto il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, che ha effettuato un sopralluogo a Lepanto