Roma San Basilio. Locale sequestrato per pessime condizioni igienico sanitarie

0
Roma San Basilio. Locale sequestrato per pessime condizioni igienico sanitarie

Condividi

Si è svolto ieri pomeriggio a San Basilio un servizio ad Alto Impatto che ha visto impegnati gli agenti del IV Distretto San Basilio, una unità motomontata dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, le “Nibbio”, del Reparto Prevenzione Crimine, il Reparto cinofili e gli Ispettori del S.I.A.N. dell’ASL Roma. Nel corso del servizio sono stati effettuati alcuni posti di controllo sulla cosiddetta Tiburtina Valley, all’interno del quartiere di Rebibbia, nella stazione metro “Rebibbia” e all’interno del vicino Parco Kolbe.
Nell’ambito dei controlli 7 cittadini di nazionalità straniera, privi di documenti, sono stati accompagnati presso gli Uffici di Polizia per gli accertamenti di rito. Sono state, inoltre, effettuate delle ispezioni amministrative in 4 esercizi commerciali e, nei confronti di uno di questi, è stato richiesto un provvedimento di sospensione temporanea della licenza a causa delle pessime condizioni igienico-sanitarie riscontrate. Nei confronti degli altri due invece, è stata contestata una sanzione amministrativa di natura pecuniaria pari a 450 euro in quanto all’interno, sono stati trovati numerosi avventori intenti all’utilizzo dei videoterminali al di fuori degli orari previsti.
In uno di questi inoltre, con l’ausilio dell’unità cinofila sono stati rinvenuti 15 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish nascosto nei bagni; il titolare è stato denunciato in stato di libertà mentre il locale è stato sottoposto a sequestro penale. Inoltre, è stato richiesto un provvedimento di sospensione temporanea dell’attività. Al termine del servizio sono state identificate 140 persone di cui 67 stranieri e sono stati controllati 43 veicoli.

È SUCCESSO OGGI...