Gf vip, Antonino infuriato con Oriana per la frase infelice sulla figlia. E lui la paragona a una Porsche

0
Gf vip, Antonino infuriato con Oriana per la frase infelice sulla figlia. E lui la paragona a una Porsche

Condividi

La coppia del Gf Vip Antonino Oriana pare destinata a tramontare ancora prima di nascere. Motivo? Un paragone piuttosto infelice sfuggito alla sexy concorrente venezuelana che non è piaciuto all’ex di Belen Rodriguez e lo ha fatto ragionare in prospettiva. “Ti capisco, anche a me manca tanto il mio cane“, ha detto Oriana Marzoli ad Antonino Spinalbese che le stava esternando il dispiacere e la nostalgia per la sua bimba all’esterno, la piccola Luna Marì di un anno e mezzo, avuta da Belen. Apriti cielo. L’hairstylist non l’ha presa bene. Lei si è poi affrettata a chiedere scusa, spiegando che non voleva essere indelicata, ma lui non ha nascosto le sue perplessità. E, parlando più tardi con altri concorrenti, ha detto di aver capito da questo che Oriana non fa per lui.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Gf Vip, scatta il bacio tra Wilma Goich e Daniele Dal Moro

LEI AVEVA DEFINITO ‘ESAGERATA’ LA SUA NOSTALGIA

A Oriana ha spiegato che non si era offeso per la frase in sè, ma che questa frase e l’atteggiamento di lei lo avevano fatto riflettere. Perchè lui, essendo padre, aveva la bambina come priorità. Oriana, invece, poco prima non aveva nascosto una sorta di insofferenza per la malinconia esternata da lui per la bambina (“Ancora? Ma che esagerazione“). Antonino spiegato a Oriana che aveva visto nell’atteggiamento di lei una “mancanza di sensibilità e di tatto, non è questione della parola sbagliata”. La venezuelana, infatti, aveva il dubbio di aver utilizzato male una parola della lingua italiana. Antonino l’ha quindi scaricata, dicendole di fatto che tra loro non potrà nascere niente di serio o durevole.

“VOGLIO LA FERRARI, TE SEI UNA PORSCHE”

“Posso dirti – ha detto Antonino – che qua dentro possiamo continuare a stare insieme, a conoscerci, ma una volta che esco fuori da qui, il mio primo pensiero sarà quello di andare a prendere mia figlia”. E la frase detta da lei (quella del cane) “mi resterà qua”, ha detto indicandosi la gola. Insomma, non intende dimenticare. “È come se avessi toccato un punto che mi tocca tanto. Mi devo accontentare? Non voglio accontentarmi“. E qui gli è sfuggita una frase infelice (alla pari della frase di Oriana sul cane), perchè a lei ha detto: “Voglio di più. Voglio una Ferrari, va bene? Te sei una Porsche“. Oriana ci è rimasta molto male e più tardi si è sfogata in lacrime con altri concorrenti, dicendo loro che lui non voleva più conoscerla per colpa di quella frase.

LEGGI ANCHE: Al Gf Vip Punzo spara a zero su Antonella: “Ringrazi il padre che l’ha buttata tra le braccia di Edoardo”

“HO CAPITO CHE LEI NON VA MOLTO IN LÀ”

Parlando con Charlie Gnocchi a cui stava tagliando i capelli, Antonino ha definito “scivolone” la frase di Oriana e ha spiegato che questo lo ha parecchio colpito, facendolo ragionare sul fatto che loro due non potranno mai avere una relazione in qualche modo seria. “Da questa frase ho capito che per me lei più di tanto non può arrivare in là in una conversazione“, ha detto Spinalbese.

LEGGI ANCHE: Meghan Markle ha tradito Harry? Ecco chi è l’amante e come è stato scoperto

FONTE DIRE – www.dire.it

È SUCCESSO OGGI...

Binari del 1979 e nessuna manutenzione, ecco perchè a Roma si ferma la metro...

0
"È un'infrastruttura in condizioni disastrose", ha detto il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, che ha effettuato un sopralluogo a Lepanto

Tre operatori Ama aggrediti, “denunciarono furti carburante”

0
Ieri mattina intorno alle 5, mentre stava entrando nella sede operativa di piazza Sapri, a Castro Pretorio, un tecnico di Ama è stato aggredito da un uomo armato di un oggetto tagliente.

Anarchici: scontri a Roma, 41 persone denunciate

0
Sono 41 i soggetti identificati e denunciati dalla Polizia di Stato all'autorità giudiziaria in relazione agli scontri avvenuti ieri nella zona di Trastevere tra militanti anarchici

Roma, 23enne muore investito da un bus: mistero sulla dinamica

0
Ennesima tragedia a Roma: un rider kenyota di 23anni è stato travolto da un bus-navetta nella rotatoria di piazza Re di Roma, nel quartiere Appio-Tuscolano. L’incidente è avvenuto intorno alle 20 di sabato 28 gennaio. Il mezzo coinvolto è una navetta privata che collega la stazione Termini all’aeroporto. Gli inquirenti indagano sulle dinamiche del sinistro, ancora avvolte nel mistero.