Ballando, Guillermo Mariotto: età, altezza, lavoro e vita privata

0
Ballando, Guillermo Mariotto: età, altezza, lavoro e vita privata
Guillermo Mariotto

Condividi

Ballando con le stelle torna questa sera, sabato 15 ottobre. Tutto sulla nuova stagione 2022. Ecco le novita: il cast, gli accoppiamenti, la giuria e le anicipazioni del talent condotto da Milly Carlucci

La stagione di Ballando con le Stelle 2022 incuriosisce parecchi: ma chi sono i protagonisti del cast? Ecco gli accoppiamenti, la giuria e le anicipazioni del talent condotto da Milly Carlucci. Anche questa volta la conduttrice ha optato per delle soluzioni piuttosto variegate, alcune delle quali sembrano destinate a far discutere a lungo. Ballando con le stelle, in onda da sabato 8 ottobre 2022, in prima serata su Rai 1 o in live streaming su RaiPlay. Andiamo a scoprire insieme i concorrenti di Ballando con le stelle 2022 e gli abbinamenti ai maestri di ballo di questa nuova edizione. Come nelle precedenti edizioni del talent show, l’appuntamento rimarrà dunque fissato per il sabato sera: le dirette dallo studio di Ballando con le stelle andranno in onda con cadenza settimanale. L’ultima puntata (la Finale) è prevista sabato 17 dicembre 2022.

I concorrenti e gli abbinamenti con i ballerini

• Iva Zanicchi e Samuel Peron
• Dario Cassini e Lucrezia Lando
• Gabriel Garko e Giada Lini
• Enrico Montesano e Alessandra Tripoli
• Paola Barale e Roly Maden
• Marta Flavi e Simone Arena
• Luisella Costamagna e Pasquale La Rocca
• Giampiero Mughini e Veera Kinnunen
• Rosanna Banfi e Simone Casula
• Alex Di Giorgio e Moreno Porcu
• Ema Stokholma e Angelo Madonia
• Alessandro Egger e Tove Villfor
• Lorenzo Biagiarelli e Anastasia Kuzmina

Le novità e la giuria di quest’anno

Tante le personalità inserite dunque nel cast di Ballando con le Stelle, a partire da Iva Zanicchi. Direttamente da Zelig e Colorado arriva il comico Dario Cassini, che il pubblico avrà conosciuto già per una partecipazione a Don Matteo. Il più chiacchierato sarà sicuramente Gabriel Garko, che nei mesi scorsi ha fatto parlare di sè per il suo coming out. Il concorrente più chiacchierato nel cast di Ballando con le Stelle 2022 è sicuramente Enrico Montesano, che negli ultimi due anni ha fatto discutere per le sue teorie no vax. Molta curiosità anche per vedere ballare Rosanna Banfi e per Lorenzo Biagiarelli il fidanzato di Selvaggia Lucarelli, che dovrà essere imparziale nel giudicarlo. La confermatissima giuria di Ballando con le Stelle 2022 vedrà ad alzare nuovamente le palette Ivan Zazzaroni, Fabio Canino, Guillermo Mariotto, Carolyn Smith e la temutissima Selvaggia Lucarelli. Confermato anche il neo sposo Alberto Matano con il suo tesoretto, mentre i neo maestri ritirati Simone Di Pasquale e Sara Di Vaira affiancheranno Rossella Erra. Oggi scopriremo chi è Guillermo Mariotto.

Ballando, Guillermo Mariotto: età, altezza, lavoro e vita privata

Jesús Guillermo Mariotto è nato a Caracas il 13 aprile 1966 ed è uno stilista e personaggio televisivo venezuelano naturalizzato italiano.

Le prime collaborazioni e la sua formazione

Nato a Caracas da madre venezuelana e padre italiano, Guillermo Mariotto vive da molti decenni a Roma. Debutta nello spettacolo a soli 17 anni, nel 1983, come scenografo teatrale ne Gl’innamorati di Carlo Goldoni, per la compagnia “I Commedianti Italiani”, diretti da Antonio Pierfederici, regista e attore, presso il teatro del Vittoriale, a Gardone Riviera, nell’ultima dimora di Gabriele D’Annunzio. Più tardi, consegue la laurea presso il California College of Arts and Craft di San Francisco. Per approfondire e meglio conoscere l’arte e il design, Mariotto intraprende un viaggio in Europa: Parigi, Londra, Milano. Nella città meneghina incontra la passerella. Entrato a far parte dell’ufficio stile di Basile, collabora per le collezioni prêt-à-porter donna della griffe milanese. Successive le collaborazioni con Krizia e Dolce e Gabbana.
Giunto a contatto con l’alta moda romana, nel 1988 avviene l’incontro con Raniero Gattinoni, impegnato nel rilancio della griffe fondata da Fernanda Gattinoni nel 1946: egli affida allo stilista del disegno, del colore e dell’arte la Couture e la creazione di abiti unici della maison Gattinoni.

Nel 1994 diventa direttore creativo della maison. Fra i numerosi personaggi, ha vestito Raffaella Carrà, Beyoncé, Papa Benedetto XVI.
Ha pubblicato a maggio del 2010 il volume Ballando sull’acqua, edito da add editore. Da marzo 2011 firma la rubrica “le bacchettate di Mariotto” sul settimanale Gente, diretto da Monica Mosca. Sempre nel 2011, interpreta se stesso nel cinepanettone di Neri Parenti, Vacanze di Natale a Cortina; contemporaneamente, a teatro debutta nella rassegna “Processi alla Storia”, a cura di Stefano Dambruoso e Massimo Martinelli, interpretando Caravaggio, presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.
Nel 2020 ha ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia per il suo lavoro di ambasciatore della moda italiana nel mondo.

La carriera di Guillermo Mariotto

Il bagaglio di Guillermo Mariotto, acquisito dal suo mondo d’origine, il design, incontra una griffe di antica tradizione sartoriale: la tecnologia si unisce alla moda. Oltre all’immagine e allo stile, le collezioni puntano anche alla sfera emotiva e spirituale.
Dopo la prematura scomparsa del figlio di Fernanda Gattinoni, Raniero appena quarantenne (1993), Mariotto assume la direzione creativa della griffe Gattinoni. Il vero e proprio esordio risale agli inizi di gennaio, nel 1994, con una collezione dedicata ad EVA dove appariva una modella completamente nuda, coperta con una mela fra le mani, forse fonte d’ispirazione per la scena della sfilata nuda, in Prêt-à-Porter, film di Robert Altman dello stesso anno. Qualche anno più dopo, nel 1999 crea l’abito “vivo”, realizzato in fibra cava Meryl Nexten (Nylstar).

Nel corso degli anni ha ricevuto numerosi consensi favorevoli da quando è alla guida della maison romana, dopo ogni presentazione di nuove collezioni Haute Couture nelle sfilate presentate a Roma e al Prêt-à-porter milanese. Il 12 luglio 2002, nell’ambito delle sfilate Donna sotto le stelle a Trinità dei Monti – dov’era presente fra i quattro couturier romani selezionati –, al termine di un concerto dell’Orchestra Sinfonica di Roma all’Auditorium Parco della Musica (oggi Auditorium “Ennio Morricone”), una rappresentanza di giovani stilisti della firma “Guillermo Mariotto di Gattinoni” intonò l’Inno di Mameli. Nell’aprile 2008, in occasione del Milano Moda Design, Mariotto ha presentato in anteprima mondiale la “God Chair”, una poltrona-scultura, connubio, tra design, moda e arte, gli interessi che caratterizzano la formazione dello stilista.
Incline anche alla contaminazione fra moda ed altri contesti, risale al 2008 la controversa scelta di portare la sfilata La Pace è di Moda, presso la residenza dell’ambasciatore d’Israele in Italia, Gideon Meir. Per l’evento viene realizzata una creazione che avrebbe dovuto rappresentare un simbolo di pace, in onore alle tre grandi religioni monoteiste del mondo: Ebraismo, Islam e Cristianesimo. In questa sfilata sono stati presentati tre abiti, simboli delle tre identità e culture, che si fondono attraverso i morbidi tessuti.
Affiancato da un ufficio formato da giovani stilisti e disegnatori, Mariotto cura personalmente le linee del marchio Gattinoni: maglie, camicie da uomo, jeans, prêt-à-porter, accessori, sino al design delle bottiglie di una linea di profumi.
Nel 2018 il designer, che vive da anni nel quartiere di Trastevere, in occasione dei solenni festeggiamenti della Madonna Fiumarola, ha realizzato le nuove vesti per la cinquecentesca statua. Poliedrico, dai molteplici interessi per le diverse forme d’arte, Mariotto ha anche collaborato nei costumi di scena per la televisione, cinema, teatro e l’opera lirica.

Leggi anche: Verdone presenta “Vita da Carlo 2”: c’è anche Ibra

Ballando con le stelle, la storia del talent

Il programma è un talent show con protagonisti un gruppo divip provenienti dal mondo dello spettacolo e dello sport che, in coppia con ballerini professionisti, devono imparare a ballare, esibendosi nel corso delle puntate in balli da sala di diversi tipi. Una giuria di cinque esperti ha il compito di giudicare le prove di ballo sostenute dalle coppie concorrenti, sia sotto l’aspetto prettamente tecnico sia sotto quello artistico, comprendendo costumi, presenza scenica e mimica facciale dei ballerini. Oltre alle esibizioni in coppia, in diverse puntate sono presenti prove speciali riguardanti tipi di ballo particolare, talvolta eseguite singolarmente dai VIP in gara. La voce fuori campo del programma è quella di Foxy John, che ha il compito di declamare i voti assegnati dai giurati a ciascuna coppia.
Il programma va in onda, sin dalle origini, dall’Auditorium Rai del Foro Italico in Roma fatta eccezione per l’edizione 2007 svoltasi nello studio 5 degli Stabilimenti Voxson e per l’edizione 2012 svoltasi nello studio 5 della Dear in Roma.

Leggi anche: Ballando, Selvaggia Lucarelli: età, altezza, lavoro e vita privata

 

È SUCCESSO OGGI...