Ungheria vs Italia finisce 0-2. Gli azzurri vincono il girone di Nations League. I numeri

0
Ungheria vs Italia finisce 0-2. Gli azzurri vincono il girone di Nations League. I numeri
Mancini, Nazionale

ARTICOLI IN EVIDENZA

La Nazionale di Roberto Mancini ha battuto 2-0 l’Ungheria nell’ultima giornata della fase a gironi di UEFA Nations League. Con questa vittoria, ottenuta grazie ai gol di Giacomo Raspadori e Federico Dimarco, l’Italia è arrivata prima nel suo gruppo, superando di un punto proprio l’Ungheria, e si è qualificata alla fase finale del torneo, che si giocherà nei Paesi Bassi il prossimo giugno.

I numeri e le statistiche di Italia – Ungheria

Roberto Mancini ha ottenuto la 34ª vittoria sulla panchina dell’Italia, raggiungendo Arrigo Sacchi al 3° posto nella classifica dei commissari tecnici più vincenti della Nazionale italiana.
Con il gol realizzato da Federico Dimarco, l’Italia ha raggiunto il traguardo dei 1500 gol segnati nella sua storia (incluse le vittorie a tavolino).
A partire dal suo esordio con l’Italia (4/6/2021), Giacomo Raspadori è il giocatore che ha segnato più gol con la Nazionale (cinque reti in 15 presenze).
Giacomo Raspadori è il secondo giocatore nato dopo il 1/1/2000 a realizzare un gol in due gare consecutive con la maglia dell’Italia dopo Moise Kean (in gol contro Finlandia e Liechtenstein nel marzo 2019 durante le qualificazioni ad Euro 2020).
L’Italia ha vinto sette delle ultime 10 sfide contro l’Ungheria (2N, 1P), inclusi i due incontri in questa UEFA Nations League (2-1 nel giugno scorso e questa sera 2-0).
L’Italia ha mantenuto la porta inviolata per due gare consecutive per la prima volta dal giugno 2021 (pareggio a reti bianche contro la Svizzera e vittoria per 5-0 contro la Lituania nel corso delle qualificazioni al Mondiale di Qatar 2022).
Questo è solo il secondo successo da parte dell’Italia in otto incontri in casa dell’Ungheria (3N, 3P), il primo dopo quello ottenuto per 2-0 nel 1996 con Arrigo Sacchi in panchina.
L’Italia ha vinto due gare consecutive per la prima volta dal periodo tra novembre 2020 e luglio 2021 (13 in quel caso).
L’Italia ha realizzato cinque reti nelle ultime tre gare giocate, solamente uno in meno di quelli realizzati nei precedenti sette incontri.

I numeri di Federico Dimarco

Federico Dimarco è il 35° giocatore diverso ad andare a segno con la maglia della Nazionale sotto la gestione di Roberto Mancini.
Federico Dimarco ha preso parte a due degli ultimi quattro gol realizzati dall’Italia in UEFA Nations League (un gol e un assist).
118ª presenza per Leonardo Bonucci con l’Italia. Il difensore diventa il quarto giocatore in solitaria con più presenze con la maglia della Nazionale Italiana dopo Paolo Maldini (126),  Fabio Cannavaro (136) e Gianluigi Buffon (176) e il primo con più apparizioni tra quelli ancora in attività.
Esordio per Pasquale Mazzocchi in Nazionale: salgono cosi a quota 84 i giocatori utilizzati sotto la gestione tecnica di Roberto Mancini.

È SUCCESSO OGGI...

Auto fuori strada, 4 giovanissimi morti nell’impatto: avevano da 19 a 22 anni

0
L'ennesimo drammatico incidente stradale. Quattro giovani dell'alto Tevere umbro, sono morti nella notte in uno schianto avvenuto in località Altomare a San Giustino Umbro.

Roma più “verde”, 69 milioni per nuovi alberi e la riqualificazione di parchi e...

0
Il sindaco Gualtieri e l'assessore Alfonsi presentano il piano per rendere Roma più 'verde', da Villa Ada a Castel Fusano. Gli interventi finanziati con 69 milioni

Roma, investito e ucciso sulla Nomentana

0
La vittima aveva 61 anni, lavorava nella capitale ma era di Monastier, in provincia di Treviso. È stato rinviato a giudizio lo scooterista di 48 anni di Guidonia

Ecco i nuovi cassonetti di Roma, si parte da viale Libia e via Appia...

0
Arrivano a Roma i nuovi cassonetti per la raccolta dei rifiuti su strada. Sono più grandi e capienti, non si potranno spostare nè rovesciare e avranno una nuova forma a campana

Roma: fuochi d’artificio, rose e fumogeni per il funerale del boss Biagio Sparapano

0
Una specie di tributo al boss con fuochi d’artificio, lancio di rose, fumogeni e un corteo accompagnato dal suono dei clacson: così è stata celebrata la scomparsa del boss Biagio Sparapano.