Elezioni, domenica 25 settembre si vota: tutto quello che c’è da sapere

0
Elezioni, domenica 25 settembre si vota: tutto quello che c’è da sapere
elezioni

ARTICOLI IN EVIDENZA

La campagna elettorale volge al termine. Domenica 25 settembre si vota. I seggi resteranno aperti dalle 7 alle 23, a differenza di altre volte non si potrà votare lunedì.

Al termine delle operazioni di voto si procederà prima all’accertamento del numero dei votanti per ciascuna consultazione e subito dopo inizierà lo scrutinio. Si comincia dal Senato poi sarà la volta del conteggio delle schede per l’elezione alla Camera dei deputati, ma non bisognerà aspettare che termini lo scrutinio per avere un’indicazione di massima sull’andamento del voto.

A seggi chiusi, dalle 23 in poi, i principali istituti di sondaggi renderanno noti gli exit poll e a seguire le proiezioni. Si prevede che nella mattinata di lunedì 26 settembre gli italiani potranno conoscere l’esito della consultazione.

Ogni elettore, quindi, riceverà due schede: una per eleggere i membri della Camera e una per scegliere i prossimi senatori. Le due schede sono identiche e riportano il nome del candidato nel collegio uninominale e, per il collegio plurinominale, il contrassegno della lista o delle liste in coalizione a lui collegate. Accanto ai contrassegni delle liste ci sono i nomi dei relativi candidati nel collegio plurinominale.

ELEZIONI – TRE TIPI DI VOTO

Si possono esprimere tre tipi di voto: al candidato uninominale; alla lista; al candidato uninominale e alla lista collegata (o alle liste collegate). Si può votare il candidato uninominale tracciando una X sul suo nome: in questo modo, il voto si estende proporzionalmente anche alla lista o alle liste collegate a quel nome. Il voto, quindi, verrà diviso tra le liste sotto il nome del candidato uninominale e a ciascuna di esse sarà assegnata una percentuale del voto, sulla base dei voti complessivi ottenuti in quel collegio.

Si può poi tracciare una X sulla lista prescelta nel collegio plurinominale: in questo modo, in automatico si esprime il voto anche per il collegio uninominale. Voto che, appunto, andrà al candidato sostenuto dalla lista per cui si è deciso di votare.
Si può anche decidere di tracciare più X sulla scheda, una sul nome del candidato uninominale e un’altra sul simbolo della lista (o liste) a lui collegata nel plurinominale. Anche in questo caso, il voto va sia alla lista sia al candidato.
Attenzione: non è possibile esprimere un voto disgiunto. Vuol dire che non si può votare un candidato al collegio uninominale e nel plurinominale una lista che non lo supporta e non è a lui collegata. questo renderebbe la scheda nulla.

COSA PORTARE CON SÈ

Per votare bisogna portare con sé un documento di riconoscimento valido e la propria tessera elettorale. La scheda elettorale non deve aver terminato lo spazio a disposizione per i timbri: se necessario, si può rinnovare all’ufficio elettorale del comune di residenza, che resterà aperto anche il 23 e il 24 dalle ore 9 alle 18 e il 25 dalle 7 alle 23.

Leggi anche: Elezioni, 600 comitati e associazioni lanciano un a mobilitazione il 5 novembre

È SUCCESSO OGGI...

elisoccorso eliambulanza

Drammatico scontro: quarantenne gravissimo. Con lui moglie e figlia

0
Un uomo di quaranta anni è stato trasferito in elicottero all’ospedale, in codice rosso dopo lo scontro della sua Fiat Bravo contro un'Audi sw. L'incidente poco dopo le 11. La dinamica è in fase di ricostruzione

Renato Zero, festa al Circo Massimo. Il programma, ospiti e scaletta

0
Renato Zero ha conquistato il Circo Massimo con la prima delle sei serate per quella che doveva essere la festa per i 70 anni dell'artista e che, causa Covid, è stata rimandata di due anni.

Maxi blitz dei carabinieri sul litorale: fermi e denunce

0
I carabinieri di Anzio hanno eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati predatori e al controllo della circolazione stradale
Elezioni come si vota

Elezioni – giornata di silenzio: domenica urne aperte dalle 7 alle 23. Come si...

0
Domani le urne apriranno alle 7 e resteranno aperte fino alle 23. Durante la giornata arriveranno i dati dell’affuenza (e uno degli spettri maggiori per la giornata di domani è proprio l’astensione) e poi dalle 23 in poi, inizieranno a uscire exit poll e proiezioni