Roma: la città perde terreno, cementificati 100 ettari l’anno

0
Roma: la città perde terreno, cementificati 100 ettari l’anno

ARTICOLI IN EVIDENZA

La città di Roma perde terreno al ritmo di 100 ettari all’anno, pari a ben 150 campi di calcio ‘cementificati’ ogni 365 giorni.

“La conversione di terreni da agricoli a edificabili genera un profitto immediato ma il prezzo da pagare è alto: isole di calore, suolo impermeabile, minore produzione agricola dell’agro romano e meno spazio per le attività all’aperto”.

È questa la denuncia di soil4life che vuole accendere i riflettori sul consumo di suolo nella città Eterna che avanza a un ritmo sempre più sostenuto.

“Il fenomeno – viene spiegato in un video di lancio della campagna social #ilsuoloconta! – non è legato all’aumento della popolazione perchè gli appartamenti restano vuoti. Si tratta solo di consumo di suolo”.

Per far fronte a questo problema Roma Capitale insieme a Ispra sta predisponendo un nuovo piano per la permeabilità nell’ambito del progetto europeo e una nuova carta dettagliata dell’intero territorio comunale per ridurre il consumo di suolo.

È SUCCESSO OGGI...