Menarini, la Cassazione conferma l’assoluzione di Lucia e Giovanni Alberto Aleotti

0
Menarini, la Cassazione conferma l’assoluzione di Lucia e Giovanni Alberto Aleotti
UFFICIO STAMPA MENARINI MENARINI LANCIA RETE DI PEDIATRI CONTRO GLI ABUSI SUI BAMBINI CON TELEFONO AZZURRO E ALTRE ASSOCIAZIONI PRESENTI LA PRES LUCIA ALEOTTI , IL VICE PRESIDENTE ALBERTO GIOVANNI ALEOTTI , IL DOTT ERNESTO CAFFO PRES TELEFONO AZZURRO , L'ASS REGIONALE STEFANIA SACCARDI E ASS SARA FUNARO DEL COMUNE DI FIRENZE CGE FOTOGIORNALISMO

ARTICOLI IN EVIDENZA

La Corte di Cassazione ha assolto i fratelli Lucia e Giovanni Alberto Aleotti, azionisti e membri del CdA della casa farmaceutica Menarini, dall’accusa di riciclaggio. E’ stato così confermato il giudizio di assoluzione per entrambi pronunciato dalla Corte di Appello del Tribunale di Firenze il 5 dicembre 2018. La nota è stata riportata dall’agenzia Agc Greencom.

In primo grado – si legge nella nota dell’agenzia – i giudici del capoluogo toscano, nel 2016, avevano inflitto la condanna a 10 anni e 6 mesi di reclusione per Lucia Aleotti e a 7 anni e 6 mesi per Alberto Giovanni. Ora la sentenza definitiva della Suprema Corte che confermando la cancellando di tutti i capi d’imputazione, ha posto la parole fine a una più che controversa vicenda.

A difendere i fratelli Aleotti un collegio formato dall’avvocato Alessandro Traversi di Firenze con i colleghi Franco Coppi, GianPaolo Sassi e Michela Vecchi. “Dopo moltissimi anni dall’inizio di questa dolorosa vicenda i giudici hanno riconosciuto definitivamente l’estraneità di Lucia e Alberto Giovanni Aleotti ai fatti a loro contestati – afferma un comunicato dell’Azienda Menarini – I fratelli Aleotti, azionisti e membri del CdA del Gruppo Menarini, potranno continuare a dedicarsi serenamente alla crescita dell’industria farmaceutica, presente oggi in 140 paesi con più di 17.000 dipendenti”.

È SUCCESSO OGGI...