LA FINANZA SCOPRE 6 LAVORATORI “IN NERO”, 3 PERCEPIVANO IL REDDITO DI CITTADINANZA

0
LA FINANZA SCOPRE 6 LAVORATORI “IN NERO”, 3 PERCEPIVANO IL REDDITO DI CITTADINANZA

ARTICOLI IN EVIDENZA

Sei lavoratori “in nero” – 2 italiani, 2 macedoni e 2 pakistani – sono stati individuati dai Finanzieri del Comando Provinciale di ROMA nel corso di un piano di controlli tra Artena e Cave.
Le Fiamme Gialle li hanno colti mentre erano intenti a lavorare all’interno di due laboratori per la produzione di panetteria, in difetto delle prescritte comunicazioni telematiche al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Da approfondimenti svolti e’ risultato che tre dei lavoratori erano beneficiari del “reddito di cittadinanza” e 1 di quello di “emergenza”, mentre i restanti due erano privi del permesso di soggiorno.
I due datori di lavoro sono stati denunciati per impiego di manodopera non in regola con la normativa sull’ingresso e il soggiorno nel territorio nazionale.
Le situazioni di indebita percezione del sussidio sono state segnalate all’I.N.P.S. per il recupero delle somme.

È SUCCESSO OGGI...

LA FINANZA SCOPRE 6 LAVORATORI “IN NERO”, 3 PERCEPIVANO IL REDDITO DI CITTADINANZA

0
Sei lavoratori "in nero" - 2 italiani, 2 macedoni e 2 pakistani - sono stati individuati dai Finanzieri del Comando Provinciale di ROMA nel corso di un piano di controlli tra Artena...