Scontro tra la Apple e Epic Games: chi ha ragione tra le due aziende?

0
Scontro tra la Apple e Epic Games: chi ha ragione tra le due aziende?

ARTICOLI IN EVIDENZA

Lo scontro tra la Apple e la Epic Games riguardante gli aggiornamenti e alcune modalità di gioco per Fortinine ha avuto un certo rilievo non solo tra la comunità degli appassionati di gaming, ma anche per tutti quelli che seguono le vicende della nota azienda con sede a Cupertino.

Durante le scorse settimane il magazine di Wired aveva annunciato che ci sarebbero stati problemi per chi utilizzava iOS come sistema operativo per alcune funzioni del gioco Fortnine. La notizia aveva naturalmente interessato gli appassionati di giochi, oltre agli utenti Apple, che avevano già sottolineato le problematiche all’interno del gameplay. L’eliminazione dall’App Store dell’account di questa prestigiosa e rinomata software house ha creato un certo hype, anche perché tutti conoscono la politica aziendale di Apple, che è una via di mezzo tra l’esclusività e la voglia di primeggiare e dare al mondo la propria impronta a livello tecnologico. Tuttavia l’azione legale di Epic Games ha acceso un dibattito che riguarda il modus operandi di Apple, ritenuta in certi casi come una società monopolistica che detta legge nel campo tecnologico, di giochi e sistemi. 

Secondo Epic Games sarebbe necessario affrontare questo tipo di problematica per liberare consumatore e sviluppatori da restrizioni illegali che sono imposte da app e metodi di pagamento su iOS. Uno scontro che era già iniziato durante il mese precedente, quando Epic Games aveva determinato di non effettuare i costi di commissione pari al 30% previsti dall’azienda di Cupertino che riguardavano appunto Fortnine. In seguito anche Google aveva preso lo stesso provvedimento per i dispositivi Android. Rimanendo sempre in tema di giochi online giocabili tramite dispositivi Android o iOS, è interessante notare che casino.com offre centinaia di giochi divertenti di ogni tipo relativi alle attrazioni per il casinò digitale che nel corso del 2020 sta ottenendo buoni riscontri da utenti pubblici e attivi.. 

Differenze tra Google e Apple per la gestione di Epic Games e Fortnine 

Qual è stata però la differenza tra la società di Mountain View e la Apple? Mentre Google ha solo rimosso Fortnine dal proprio Store, quindi consentendo ai giocatori di ricevere ancora gli aggiornamenti dal sito ufficiale del gioco o da altri canali, Cupertino ha mostrato ancora una volta il suo punto di vista sul mondo della tecnologia, escludendo la possibilità di scaricare gli aggiornamenti su dispositivi iOS. E’ vero che la Apple aveva vinto la causa circa questa politica aziendale, ma questo episodio solleva una questione e delle problematiche più interessanti e un po’ inquietanti. Si tratta di libertà di espressione, di licenze e di permessi. Su questa questione Apple ha sempre mostrato una certa rigidità, visto che il suo sistema chiuso crea non pochi problemi agli utenti Mac iPhone e iPad, quando si tratta di interagire con altri utenti o accessori di altre aziende. Non ci sono gadget o periferiche compatibili, in nessun caso, visto che ogni cavo, ogni auricolare o alimentatori funziona solo se legato al brand di Cupertino. Stesso discorso riguarda ovviamente i software, i programmi e le app destinate ai prodotti Apple.

Eppure ciò non toglie il fascino e il livello della tecnologia di Cupertino, che nel corso degli anni ha dimostrato al mondo intero di saperci fare in termini di prodotti, di visione d’insieme, di marketing. Tuttavia il caso Fortnine e la guerra con Epic Games, crea un precedente con cui bisognerà confrontarsi e fare i conti. Il disagio provocato per tutti gli utenti che utilizzano sistemi iOS non può certo passare in secondo piano, pur avendo le proprie ragioni e una visione aziendale univoca. Forse da ambo le parti i toni si sono alzati un po’ troppo, ma c’è da capire quali siano i confini di un’azienda che sviluppa prodotti tecnologici e quali siano invece i diritti degli utenti, che hanno subito un danno economico e non.  

È SUCCESSO OGGI...