A Roma volare diventa possibile. Bebe Vio conquista i cieli della Capitale

0
A Roma volare diventa possibile. Bebe Vio conquista i cieli della Capitale

ARTICOLI IN EVIDENZA

Sono tante le storie emozionanti da raccontare provando l’ebbrezza di un lancio con il paracadute da 5000 metri di altezza stando in realtà a pochi metri da terra e senza correre nessun rischio. Tutto ciò è stato possibile per Bebe Vio che a Roma ha superato un altro limite centrando l’obiettivo di “Volare e conquistare i cieli” come ha dichiarato durante l’avventura  con il simulatore di caduta libera di ultimissima generazione che trasforma in realtà l’esperienza del volo, già attivo a Roma, nel Fly X Village di via Cristoforo Colombo. Un momento davvero unico che siamo stati felici di raccontare con un video esclusivo ed emozionante.

Sono state anche altre le storie che abbiamo raccontato con la nostra esperienza: Una ragazza non vedente mentre vola da sola, l’entusiasmo e la determinazione di Monica, campionessa plurimedagliata paraolimpica, Maria che ha superato la sua paura del vuoto e con le lacrime agli occhi mi abbracciava ringraziandomi per averle fatto provare l’emozione più bella della sua vita -e ancora il regalo a sorpresa del nipotino Andrea di 4 anni e papà Marco, che volando con noi hanno festeggiato l’ottantacinquesimo compleanno di nonno Luigi, ex pilota di caccia; la bellezza dei disegni e temi scolastici che ricevo dai bimbi che hanno coronato il sogno di volare da noi, proprio come nelle fiabe, e la meraviglia di quando vedo volare Manuel, affetto da disturbo della regolazione emotiva, che con la sua tuta da super eroe ha convinto anche i suoi genitori a volare con noi e ad iniziare il corso di paracadutismo. 

“Siamo felici di essere stati accolti a Roma, nel bellissimo quartiere storico della Garbatella in via Cristoforo Colombo 168, estremamente semplice da raggiungere – dichiarano Max Graziosi e  Giuseppe Cossu, campione italiano sia della disciplina Indoor che Outdoor, e medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali 2018 responsabili della struttura. – A Fly X potrai soddisfare la tua curiosità di conoscere l’emozione della caduta libera, con la certezza di farti appassionare al volo; potrai rinnovare e filmare il tuo amore volando in coppia baciandosi con l’ormai famoso Kiss & FlyX dedicato agli innamorati; potrai riunire i tuoi cari con il Family Fly X, organizzare prestigiosi eventi aziendali e originali feste private; e potrai anche con Sport Fly X iniziare il percorso per diventare un paracadutista sportivo o migliorare e affinare le tue abilità se già lo sei”.

“Siamo orgoglioso di poter dire che Fly X è un’azienda 100% made in Italy: i ragazzi dello staff sono istruttori di altissimo livello provenienti da tutta Italia che con passione si dedicano al nostro progetto. 

L’equipaggiamento per il volo è totalmente realizzato dalla Bertrand, azienda italiana top nel settore del paracadutismo – concludono – Il sogno è quello di realizzare Fly X anche in altre città, crescere come gruppo creando ulteriori posti di lavoro e diffondere questo sport che è stato presentato come possibile disciplina alle Olimpiadi di Parigi 2024. Nel mondo esistono già centinaia di impianti: è ora che anche in Italia ce ne siano!”.

In Italia l’attività di paracadutismo indoor o indoor skydiving è stata fino ad oggi limitata a poche location, ma Fly X ha in programma nei prossimi mesi di realizzare in tante città italiane un numero di simulatori che darà a chiunque la possibilità di provare le sensazioni di questo sport nato negli Usa negli anni ’90. Tutti possono provare a volare, compresi i bambini (dai 4 anni in su).

 

È SUCCESSO OGGI...