Roma, la polizia combatte lo spaccio di droga in diversi quartieri della capitale: 15 le persone finite in manette

0
Roma, la polizia combatte lo spaccio di droga in diversi quartieri della capitale: 15 le persone finite in manette

ARTICOLI IN EVIDENZA

Prosegue la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte degli agenti della Polizia di Stato in diverse zone della capitale. A Tor Bella Monaca gli agenti del commissariato Casilino, impegnati costantemente nella repressione del fenomeno hanno arrestato un cittadino italiano di 36 anni ed un 20enne di origine egiziana.
Quest’ultimo, E.E.M.M., è stato bloccato in via dell’Archeologia, dopo che i polizotti lo avevano notato  perché impegnato a maneggiare una considerevole somma di denaro. Perquisito è stato trovato in possesso di 520 euro in contanti e 21 dosi di cocaina. Nascondeva invece le dosi in un folto cespuglio, C.R., 36enne romano al quale i poliziotti hanno anche sequestrato diversi involucri di cocaina e 330 euro in contanti.
Ancora in via dell’Archeologia è stato fermato dagli agenti della Sezione Volanti – durante l’ordinario pattugliamento del territorio – B.E. : 8 gli involucri di cocaina trovatigli indosso.   
In via Nomentana nel corso di un controllo di polizia, gli agenti della Sezione Volanti hanno poi proceduto all’arresto di V.D., 23enne romano, dopo che lo stesso ha consegnato loro spontaneamente rispettivamente, marijuana e hashish debitamente confezionata. Sequestrati anche 240 euro in contanti oltre al telefono cellulare.
Alcune dosi di cocaina e 180 euro in contanti sono stati trovati indosso, invece, a M.A.M.A 37enne egiziano, ancora dagli agenti della Sezione Volanti. L’uomo era stato sorpreso precedentemente dai poliziotti mentre cedeva una dose ad un cliente, datosi alla fuga alla vista dei poliziotti.
Ha buttato un involucro in una vicina aiuola, in via Manfredonia, S.A., 36enne romano, alla vista della pattuglia del commissariato Prenestino. L’uomo bloccato dopo un breve inseguimento deteneva 2 grammi di crack e 3 di hashish.   
Dovranno rispondere,  in concorso fra loro, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, D.M.A e C.N, un 41enne ed una 37enne, entrambi romani, i quali, a seguito di una perquisizione domiciliare – intervenuta dopo che i due in via de i Glicini avevano gettato dall’ auto su cui viaggiavano una pellicola con 7 capsule di cocaina – sono stati trovati in possesso di altre 30 capsule della stessa sostanza oltre a 300 euro in contanti.
Era invece fermo alla fermata, in attesa dell’autobus il 36enne originario del Mali, fermato dagli agenti del commissariato Celio. Perquisito all’interno della tasca destra della giacca, i poliziotti hanno trovato 112 grammi di marijuana contenuta in 10 involucri distinti.  
Gli agenti del commissariato Fidene e quelli della Sezione Volanti  hanno arrestato, in esecuzione di un ordine di custodia cautelare un 28enne libico resosi responsabile di lesioni gravi e inottemperante al divieto di dimora. Per la marijuana trovatagli indosso, 16,20 gr. è stato anche denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
Alla vista della pattuglia del commissariato S. Ippolito, G.Z.D.D.J, alla guida della sua autovettura ha accelerato l’andatura dirigendosi verso via Feronia. Fermato il veicolo sulla stessa via i poliziotti hanno trovato, occultata in un intercapedine ricavata sul tetto del veicolo, 6,37 grammi di cocaina contenuta in 18 piccole capsule e 2,05 grammi di hashish.  Il giovane originario di Cuba, arrestato, è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Quando lo hanno visto gettare a terra un pacchetto di sigarette in via dell’Archeologia, gli agenti  del Reparto Volanti lo hanno raccolto trovando 5 dosi di cocaina. La somma di 858 ed un’agenda è stata rinvenuta successivamente a seguito dell’ispezione del borsello di G.S., 24enne romano.  
Dopo aver assistito alla cessione di una dose di cocaina ad un cliente, gli agenti del commissariato Viminale hanno fermato K.A., 32enne albanese ed hanno eseguito una perquisizione nella sua abitazione. Qui hanno rinvenuto 32 involucri in plastica bianco e nero contenenti cocaina ed un bilancino di precisione di piccole dimensioni con evidenti tracce di polvere bianca.  Il cliente, a cui era stata ceduta la sostanza stupefacente è stato sanzionato.  
Colti in flagranza mentre cedevano diverse dosi di hashish ad un cliente in via Gigliotti, gli agenti del commissariato San Basilio impegnati in abiti civili, in un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato M.G.  e D.E., entrambi romani, rispettivamente di 54 e 44 anni. Nel corso di un più accurato controllo, i poliziotti hanno poi trovato indosso a M.G. 360 euro, 10 grammi di cocaina e 16,9 di hashish. La somma di 740 euro era invece nella disponibilità di D.E., 20,1 gr di marijuana.
Sanzionato amministrativamente il cliente.
 

È SUCCESSO OGGI...

Roma, la polizia combatte lo spaccio di droga in diversi quartieri della capitale: 15...

0
Prosegue la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte degli agenti della Polizia di Stato in diverse zone della capitale. A Tor Bella Monaca gli agenti del commissariato Casilino, impegnati costantemente...