Come investire in azioni nel 2020: metodo tradizionale o con il trading online

0
Come investire in azioni nel 2020: metodo tradizionale o con il trading online

ARTICOLI IN EVIDENZA

Quando si parla di investimenti finanziari, non si può fare a meno di pensare alla Borsa e alle attività frenetiche che si svolgono nei mercati internazionali.

Tra gli investimenti in Borsa che è possibile fare, sicuramente quello delle azioni risulta essere uno dei più interessanti per tantissimi utenti, soprattutto da quando l’avvento del trading ha permesso a tutti di confrontarsi con questa realtà.

È bene sottolineare, infatti, che in passato investire in azioni era possibile solo per pochi utenti, in particolare quelli più facoltosi o quelli che possedevano conoscenze del settore economico e finanziario approfondite.

Oggi con il trading online non è più necessario avere a disposizione ingenti patrimoni perchè è possibile investire anche solo pochi euro, per questo motivo anche i piccoli risparmiatori possono cimentarsi nelle operazioni.

Nonostante si tratti di un’attività che impegna quotidianamente milioni di investitori da oltre un secolo, sono ancora molti gli utenti che si chiedono come si investe sulle azioni in maniera proficua, al fine di portare a casa dignitosi ricavi e non rischiare di sperperare il patrimonio al primo colpo.

Attualmente, sono due le modalità possibili: 

  • In maniera tradizionale, negoziando il titolo presso un istituto di credito;
  • Con il trading online, in autonomia e comodamente da casa;

Vediamo quali sono le principali differenze e quale metodo è più adatto ai piccoli investitori.

Investire in azioni tramite la banca

Per istituto di credito solitamente si intende la banca, centro nevralgico delle attività finanziarie e punto di riferimento per la maggior parte delle operazioni economiche.

Oggi come allora, è ancora possibile recarsi in banca per investire nelle azioni quotate in Borsa. Qui ci si affiderà ad un consulente finanziario che fungerà da intermediario tra utenti e mercati.

Le operazioni possibili sono l’acquisto o la vendita di titoli, il guadagno quindi è ottenuto dai dividendi dell’azienda per cui si sono acquistate le azioni, oppure dalla vendita di queste ultime a prezzo maggiore.

Acquistando quote societarie, infatti, si diventa a tutti gli effetti azionisti di una determinata azienda, pertanto si ha diritto ad una percentuale sugli utili.

Benché si tratti di una modalità ben consolidata e preferita da coloro che non hanno molta dimestichezza con i sistemi informatici, investire in azioni tramite la banca pone alcuni limiti da non sottovalutare.

Primo fra tutti, la unidirezionalità dell’investimento. Il guadagno, infatti, lo si ottiene solo se il valore delle azioni acquistate va al rialzo o se l’azienda aumenta il fatturato.

Se il prezzo dell’azione scende, invece, non c’è alcun modo per trarne profitto e bisogna rassegnarsi all’evidenza di aver perso del denaro.

Poi, è opportuno sottolineare che la modalità tradizionale risulta essere più costosa per l’investitore stesso. 

Acquistare azioni, infatti, non è un’operazione economica nella maggior parte dei casi e l’intermediazione di un consulente comporta dei costi che non possono essere evitati.

I costi di commissione vengono applicati per ogni operazione quindi il rischio è che, se si vogliono aprire più posizioni in un giorno, il reale guadagno rischia di essere inficiato dalle spese.

Infine, la negoziazione è vincolata a determinati giorni e fasce orarie, ovvero quelli di apertura e chiusura della banca.

Investire in azioni con il trading online

Il trading online è il risultato dell’evoluzione tecnologica nel mondo degli investimenti.

Grazie ad una connessione internet e un dispositivo elettronico come computer o smartphone, è possibile operare sui mercati h24 e da qualsiasi posto.

Con il trading gli investimenti sono diventati accessibili a tutti e non è più necessario doversi recare in banca e affidare il proprio denaro ad un consulente.

Chi è digiuno di nozioni finanziarie può avvalersi del supporto dei broker, intermediari virtuali, che offrono formazione gratuita e strumenti di supporto durante gli investimenti.

Investire in azioni con il trading online risulta, in confronto alla modalità tradizionale, più conveniente per diversi motivi.

Primo fra tutti, non è necessario acquistare un titolo e quindi detenerlo concretamente per negoziarlo.

È possibile, infatti, sfruttare i CFD (Contracts for Difference). Questi sono degli strumenti derivati che simulano il prezzo del bene sottostante e possono essere negoziati bilateralmente al rialzo e al ribasso.

Se il valore dell’azione scende, quindi, è possibile ottenere profitti se si è puntato sul giusto andamento.

Con il trading CFD non ci sono commissioni, quindi i guadagni non vengono compromessi da costi di servizio.

Infine, è possibile investire su azioni ma anche su tantissimi altri asset, in tempo reale, e si ha accesso a tutti i mercati mondiali così da poter operare praticamente sempre.

È SUCCESSO OGGI...

Coronavirus, in Serbia le bugie di stato

0
Da Belgrado Antonela Riha per Obc (Osservatorio Balcani e Caucaso, periodico on line) scrive che a più di tre mesi dall’annucio dell’epidemia di coronavirus, in Serbia si registra un drammatico aumento di...

Roma, prosegue la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della polizia: 13...

0
I poliziotti del commissariato Trastevere hanno denunciato, in stato di libertà, un minorenne che, in Piazza San Cosimato, è stato trovato in possesso di 0.9 grammi di marijuana e 21 grammi di...