Castel Romano, Zannola (Pd): «Su piano rom giunta Raggi ha speso decine di milioni con il risultato di moltiplicare microaccampamenti»

0
Castel Romano, Zannola (Pd): «Su piano rom giunta Raggi ha speso decine di milioni con il risultato di moltiplicare microaccampamenti»

ARTICOLI IN EVIDENZA

«Il dibattito sul “villaggio” di Castel Romano lo trovo surreale. Probabilmente ha ragione chi sostiene che il profumo di campagna elettorale e la ricerca di facile consenso, come già accaduto in passato, inquina la discussione.
 La distoglie dalla questione chiave: il destino delle persone, di uomini donne e bambini in condizioni di emarginazione sociale e povertà estrema». La denuncia arriva direttamente da Giovanni Zannola, Gruppo Partito Democratico Assemblea Capitolina.

«Ho letto l’ordinanza della Regione Lazio ed i rilievi della Asl Rm2 – continua la nota – che essenzialmente evidenziano non esserci condizioni conformi a criteri minimi di carattere igienico sanitario e di sicurezza per gli abitanti.
Ho passato un sabato pomeriggio in quella baraccopoli non molto tempo fa, durante il lockdown, e penso fosse del tutto evidente anche ad occhio nudo. 
Così come lo è il totale abbandono delle persone da parte dell’Amministrazione Capitolina».

Secondo Zannola per il superamento dei campi in questi anni l’amministrazione #M5S ha «speso decine di milioni di euro. 
Il Piano Rom della sindaca #Raggi, come riporta anche nel comunicato stampa il capogruppo Pacetti, è stato uno dei punti chiave del cambiamento di Roma. Quali sono stati risultati?
Sgomberi di facciata (guarda Camping River) che hanno prodotto solo una innumerevole proliferazione di piccoli insediamenti informali che, di fatto, allontanano sempre di più un processo di inclusione possibile.


- Il tasso di scolarizzazione è crollato del 56%. Allora, – conclude Zannola – prima di imbarcarsi in un battibecco futile con la Regione per tentare ancora una volta di sotterrare nella sabbia la propria incapacità, chi rappresenta la sindaca Raggi dovrebbe almeno avere l’accortezza di conoscere la realtà, toccarla con le proprie mani e vederla con i propri occhi, perchè visti i risultati prodotti dalle proprie azioni, più che un sentimento di rivalsa politica, proverebbe una immensa vergogna».

È SUCCESSO OGGI...