Todi, ristorante alla Cantina del Mercataccio fra tradizione e innovazione

0
Todi, ristorante alla Cantina del Mercataccio fra tradizione e innovazione

ARTICOLI IN EVIDENZA

Nouvelle cusine nell’Umbria delle robuste tradizioni culinarie? Non proprio, alla Cantina del Mercataccio di Todi di nuova gestione nel suggestivo centro storico della città. Partiamo dall’ambiente che all’ingresso si rifà alle antiche taverne, ma con un notevole gusto nell’arredo collocato in un edificio storico con una gradevole terrazza che guarda al panorama dei colli umbri. 

Ma veniamo ai piatti più delicati e innovativi: intanto si può iniziare con un antipasto di crostoni con salse delicate se non si vuole aprire con il classico tagliere umbro di salumi e formaggi scelti con particolare cura. 

Come primo piatto consigliamo i ravioli di burrata con scorzone estivo, radice della famiglia del radicchio.

A seguire un morbido e delicato il filetto di maiale con salsa di albicocche al vino Porto adagiato su un letto di finocchio all’alloro. Se poi si vuole passare anche al pesce dal menù si possono scegliere i filetti di palombo alla ghiotta. In ogni caso la scelta può cadere su almeno altri otto piatti.

Debole, ma sempre migliorabile, il carrello dolci per chi non ha problemi di linea.
Interessante la carta dei vini regionali e nazionali con una accurata selezione nel dettaglio delle cantine che spaziano da biologico a triple A.

Servizio accurato e molta simpatia dei giovani proprietari che servono educatamente  e rapidamente ai tavoli debitamente distanziati.
Prezzi contenuti e sicuramente abbordabili, meglio prenotare.

La Cantina del Mercataccio via del mercato vecchio 1, telefoni 3397001882 – 0759977755.

Giuliano Longo

 

È SUCCESSO OGGI...