ROMA, RECORD DI ‘SFITTI’: 950 MILA METRI QUADRATI DI UFFICI DESERTI

0
ROMA, RECORD DI ‘SFITTI’: 950 MILA METRI QUADRATI DI UFFICI DESERTI

ARTICOLI IN EVIDENZA

A Roma e’ boom di uffici sfitti con oltre 950 mila mq di ambienti vuoti. “Sono i dati dell’ultima rilevazione datata marzo 2020. Il mercato ha bisogno di nuova linfa”, spiega Mauro Ciardi, responsabile del dipartimento corporate di Josas Immobiliare che ha scattato la fotografia.
Ad essere maggiormente penalizzato, spiega ancora Ciardi “il quartiere Eur capofila in questa direzione, in quanto l’offerta e’ obsoleta e dal boom dell’alta velocita’ molte aziende hanno riscoperto Repubblica, Barberini, Bissolati, reticolo strategico e vicino alla stazione Termini. Urge un recupero dell’area degli ex Mercati Generali e dell’intero quartiere Ostiense, distretto ideale per insediamenti lavoro, leisure e retail, poiche’ semi-centrale e servito dalla metropolitana e dalla stazione ferroviaria, nonche’ caratterizzato da un respiro fortemente urbano e da una fisionomia europea”.
“L’emergenza sanitaria potra’ essere per la Capitale un’occasione per riprogettare il parco uffici e raggiungere Milano, che ha avviato il processo di rinnovamento gia’ venti anni fa, allineandosi agli standard internazionali e potendo contare su una rete metropolitana omogenea a differenza di quella capitolina. Roma deve rinnovarsi- prosegue Ciardi- nonostante da sempre legata alla pubblica amministrazione, a tratti una zavorra per un reale sviluppo competitivo del parco uffici. La spending review, avviata nel 2012, ha poi contribuito a determinare una notevole contrazione della domanda di spazi a uso direzionale da parte della Pubblica Amministrazione e del suo indotto, per tradizione a Roma principali utilizzatori di immobili a uso ufficio”.

È SUCCESSO OGGI...