Elezioni: Clementi: dl ad hoc per eventuale nuovo rinvio

0
Elezioni: Clementi: dl ad hoc per eventuale nuovo rinvio

ARTICOLI IN EVIDENZA

Rinviare sull’onda della pandemia Covid-19 dalla primavera all’autunno il voto per le elezioni regionali e comunali “e’ stata una scelta corretta, perche’ consente di proteggere meglio il diritto di voto e la partecipazione al voto”, ma in caso di un ulteriore spostamento della data il governo dovra’ varare un nuovo decreto. Lo dice all’Agi Francesco Clementi, professore di Diritto pubblico comparato all’Universita’ di Perugia, che questa mattina e’ stato sentito in audizione dalla commissione Affari costituzionali della Camera sulla conversione in legge del dl che posticipa la consultazione elettorale.
“Ritengo – sottolinea – che il comma 2 dell’articolo 1 debba essere fortemente modificato”. La norma prevede la possibilita’ per il governo di decidere autonomamente un ulteriore spostamento delle elezioni in ragione di un aggravamento del contagio da coronavirus. “Penso sia un errore – spiega – perche’ rischia di spossessare il Parlamento di una decisione fondamentale quale il definire, in concerto con le Regioni, la fissazione della data del voto. Laddove malauguratamente la situazione dovesse tornare a essere violenta, serve un altro decreto. Ogni spostamento, ogni proroga del calendario elettorale – ribadisce – ha bisogno di un decreto ad hoc”.

È SUCCESSO OGGI...