RAMADAN. MOSCHEA ROMA: DEFINITO GRAZIE A ISTITUTO ASTROFISICA

0
RAMADAN. MOSCHEA ROMA: DEFINITO GRAZIE A ISTITUTO ASTROFISICA

ARTICOLI IN EVIDENZA

AL VIA COLLABORAZIONE CON INAF PER DEFINIRE EVENTI RELIGIOSI (DIRE) Roma, 24 apr. – Si apre oggi in Italia il mese sacro per i musulmani. Lo fa sapere il Centro islamico culturale d’Italia, unico ente islamico riconosciuto dalla Repubblica Italiana e noto come la Grande moschea di Roma. In una nota, annuncia che il mese di Ramadan dell’anno 1441 dell’egira, mese di digiuno e penitenza per i musulmani, iniziera’ in Italia questo venerdi’. Quest’anno gli esperti religiosi del Centro Islamico hanno potuto godere della preziosa collaborazione scientifica dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). Il Centro Islamico Culturale d’Italia e l’Istituto Nazionale di Astrofisica hanno costituito una commissione scientifica congiunta che anche in avvenire collaborera’ nel determinare l’inizio del Ramadan, del mese del Pellegrinaggio, del Capodanno Islamico. A farne parte, per il Centro Islamico, il segretario generale Abdellah Redouane, l’imam Nader Akkad e Gabriele Tecchiato. Nella stessa nota, il segretario generale rivolge i propri auguri a tutti i musulmani, in Italia e nel mondo, per l’inizio del mese sacro, ricordando ai fedeli che, nella situazione attuale, non essendo possibile vivere la gioia della preghiera congregazionale e della rottura comunitaria del digiuno, i fedeli sono chiamati a una ulteriore prova e a un ulteriore sforzo nel professare la loro fede e vivere il loro digiuno.

È SUCCESSO OGGI...

Roma, prosegue la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della polizia: 13...

0
I poliziotti del commissariato Trastevere hanno denunciato, in stato di libertà, un minorenne che, in Piazza San Cosimato, è stato trovato in possesso di 0.9 grammi di marijuana e 21 grammi di...

Coronavirus, in Serbia le bugie di stato

0
Da Belgrado Antonela Riha per Obc (Osservatorio Balcani e Caucaso, periodico on line) scrive che a più di tre mesi dall’annucio dell’epidemia di coronavirus, in Serbia si registra un drammatico aumento di...

CORONAVIRUS, D’AMATO: «OGGI REGISTRIAMO 20 CASI, DI QUESTI L’80% SONO CASI DI IMPORTAZIONE»

0
“Oggi registriamo un dato di 20 casi. Dei nuovi casi l’80% sono quelli di importazione (16). Di questi casi di importazione 12 hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già...