I medici a Zingaretti: “Impossibile accedere ai tamponi”

0
I medici a Zingaretti: “Impossibile accedere ai tamponi”

ARTICOLI IN EVIDENZA

“Abbiamo deciso di inviare una lettera aperta al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, scegliendo di pubblicarla, in quanto, ci duole dirlo, non abbiamo altri strumenti che ci consentano di essere ascoltati, ne’ dal Governatore del Lazio, ne’ dalla Task Force regionale – Unita’ di crisi, istituita per l’emergenza Covid. E si’ che lo abbiamo chiesto in almeno una decina di comunicazioni indirizzate anche all’Assessore alla Salute Alessio D’Amato”.
Cosi’ una nota del Sindacato Medici Italiani del Lazio rende pubblica una lettera aperta inviata al Presidente della Regione. “Rappresentiamo, sul nostro territorio, medici di varie specialita’ e portiamo alla Sua attenzione l’impossibilita’ per i nostri pazienti di poter avere accesso ai tamponi per la diagnosi di Covid. Le reiterate richieste da parte dei medici di famiglia sulla necessita’ di prendere in carico pazienti sospetti (sintomatici o contatti) portate all’attenzione degli uffici di profilassi sono rimaste pressoche’ inascoltate. Ogni medico di famiglia nel Lazio, e ne abbiamo circa 5000, ha fatto mediamente da 7 a 10 segnalazioni:
di queste, nella migliore delle ipotesi, ne sono state processate appena il 15%. E’ quanto emerge, infatti, da una prima indagine condotta dal nostro sindacato, nelle piu’ grandi Asl della nostra regione: su un campione di 21 Mmg per un totale di 26.553 assistiti, ben 160 segnalazioni inoltrate ai SISP, delle quali solo il 15% ha ottenuto un riscontro (solo 25 pazienti sono stati presi in carico ed alcuni di questi sottoposti a tampone).
“Ad essere ottimisti saranno pertanto appena 10.000 i tamponi effettuati su richiesta dei medici di famiglia.
Leggiamo, infatti, che nel Lazio sono stati fatti circa 100.000 tamponi. Questi avrebbero dato un riscontro di una bassa percentuale di positivita’ (9 negativi su 10). Ci chiediamo quindi: a chi sono stati effettuati i circa 90.000 tamponi che i Mmg non hanno richiesto? E la bassa percentuale di positivita’ si potrebbe spiegare con la circostanza che, forse, nell’esecuzione degli stessi non siano stati rispettati i criteri clinici, epidemiologici o del semplice buon senso?”.

 

È SUCCESSO OGGI...

Ama, Cisl: “Salvaguardare lavoratori utenze non domestiche, non più tollerabile attendere oltre”

0
“Dopo tre mesi di confronto e 16 incontri con Ama e con l’amministrazione comunale, la vertenza sulla raccolta delle utenze non domestiche è ancora su un binario morto: adesso non è più...

Roma, un altro mezzo dell’Ama in fiamme: indagini in corso

0
Una spazzatrice dell'Ama e' andata in fiamme oggi alle 16 in via Delia 52, nel quartiere romano del Tuscolano. Sul posto i vigili del fuoco. Nessuna persona e' rimasta coinvolta e al...

La truffa del finto risarcimento a Roma e provincia: due uomini in manette

0
I carabinieri della Stazione Roma Quadraro e della Sezione di polizia giudiziaria presso il Tribunale di Roma, in Napoli e Isernia, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip...

Romeno ucciso a Roma, condannato connazionale

0
E' stato condannato a sedici anni il romeno accusato dell'omicidio di un connazionale avvenuto il 9 luglio2018 a largo Roberti a Roma, a pochi metri dal ministero dell'Istruzione. Lo hanno deciso i...

Castelli, denunciato per porto abusivo di armi e oggetti atti a offendere

0
Durante alcuni controlli effettuatati nel territorio di Frascati, gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Lazio hanno denunciato in stato di libertà un uomo di 53 anni, fermato dalla Polizia durante un posto...