«CENTRO ANZIANI DI VILLA FIORELLI: PROMESSE NON MANTENUTE!»

0
«CENTRO ANZIANI DI VILLA FIORELLI: PROMESSE NON MANTENUTE!»

ARTICOLI IN EVIDENZA


«La verità ha le gambe lunghe. Infatti, da due anni denunciamo l’assenza di reale volontà dell’Amministrazione municipale e capitolina di completare il CSA di Villa Fiorelli. Dal 2016 il Partito Democratico ha seguito la vicenda da vicino e prodotto interrogazioni, ordini del giorno, emendamenti ricevendo sempre risposte vaghe, infastidite promesse e farfugliate parole.
Nel dicembre 2018 eravamo riusciti a far stanziare le risorse in Bilancio: 50 mila euro per la progettazione e 450 mila euro per la realizzazione del nuovo centro anziani. Dopo mesi di attesa, a giugno 2019 abbiamo denunciato l’immobilismo del Dipartimento capitolino e il rischio che le risorse andassero perse se non fossero state impegnate entro la fine dell’anno. Fummo accusati di disfattismo e strumentalizzazione politica, ma a metà luglio le consigliere municipali Vitrotti e Biondo si sono recate presso gli uffici del dipartimento Simu per parlare con i responsabili del procedimento, i quali ammettevano un errore nella procedura di messa a bando del progetto. Con zelo e costrutto il Gruppo consiliare del Partito Democratico in Municipio VII ha comunicato ufficialmente il problema alle apposite commissioni consiliari subendo lo scherno del Movimento 5 Stelle. Ancora ad agosto la Presidente della Commissione Trasparenza Francesca Biondo chiedeva ulteriori notizie al Dipartimento senza ricevere risposte chiare. Dal VII Municipio ancora silenzio.
Il 17 ottobre 2019 il gruppo del Pd municipale presentava un’interrogazione a risposta immediata per sapere che fine avesse fatto quel bando e avere rassicurazioni circa l’effettivo impegno delle risorse. A quella interrogazione la Presidente del Municipio risponderà solo il 28 gennaio 2020: tre mesi dopo e solo dopo la discussione del bilancio, a dimostrazione dello scarso interesse di questa amministrazione nei confronti di un progetto su cui da anni i cittadini, le associazioni e i comitati del quartiere si battono.
Mentre il Partito Democratico lavorava perché gli uffici completassero le procedure e si avviassero finalmente i lavori, l’Amministrazione eliminava il finanziamento dalla proposta di Bilancio preventivo per l’anno 2020 gettando la spugna sull’intervento sul Centro Anziani e il completamento della riqualificazione di una delle più belle ville storiche del nostro Municipio.
Tra l’inadeguatezza della burocrazia e la tacita complicità del Movimento 5 Stelle Villa Fiorelli non era più una priorità per l’Amministrazione.
I gruppi Pd del Municipio VII e del Campidoglio hanno immediatamente presentato un ordine del giorno per chiedere di ripristinare quelle risorse nel bilancio. Una battaglia che, grazie all’aiuto del Consigliere comunale Giulio Bugarini e di tutto il gruppo del PD e il supporto delle associazioni del quartiere, è stata vinta. Ad oggi infatti sono previste nel bilancio 2020 le risorse per la progettazione e la riqualificazione del Centro anziani che, tuttavia, attendono di essere impegnate dall’amministrazione. Poi l’ennesimo colpo di scena: qualche giorno fa, senza alcuna commissione o atto formale, bensì tramite un video facebook per i “fans” la Presidente del VII Municipio Monica Lozzi, l’Assessore ai lavori pubblici Salvatore Vivace e la presidente della Commissione Capitolina Alessandra Agnello hanno serenamente comunicato che l’iter per la riqualificazione del Csa era fermo per un errore nel bando di gara per assegnare la progettazione dello stesso. Esattamente quello che noi denunciavamo a fine luglio 2019, 8 mesi fa, e per cui fummo tacciati di scarsa fiducia e di bassa polemica politica. Purtroppo non era un brutto sogno ma semplicemente, chi amministra questo Municipio, ha scelto di mentire ai cittadini.
Per questo, al fine di accertare le responsabilità e fare chiarezza su questa questione, il consigliere Bugarini ha già presentato un accesso agli atti al Dipartimento competente. Non molliamo».

È SUCCESSO OGGI...