Prestito regionale 10mila euro a tasso zero: provvedimento pubblicato sul Bur

0
Prestito regionale 10mila euro a tasso zero: provvedimento pubblicato sul Bur

ARTICOLI IN EVIDENZA

Dalle 10 di  questa mattina è possibile registrarsi sulla piattaforma farelazio.it per il bando che mette a disposizione 10mila euro per le micro e piccole aziende finalizzati a superare la fase critica prodotta dall’epidemia di Covid 19. Le modalità per presentare la domande sono “fai da te” in modo da evitare il più possibile “taglieggi “ vari da parte di consulenti e patronati.E’ stato infatti pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio il bando sul “Piccolo Credito” di #ProntoCassa, la prima misura operativa attivata dalla Regione Lazio per supportare e aiutare le imprese a superare la crisi. Possono richiedere prestiti a tasso zero da 10.000  micro, piccole e medie imprese (Mpmi) che hanno fino a nove dipendenti e liberi professionisti titolari di partita Iva con sede operativa nel territorio regionale. Il finanziamento può avere una durata fino a 5 anni e consente un piano di rimborso a partire solo dal secondo anno (per i finanziamenti di una durata di almeno 24 mesi), senza alcun obbligo di rendicontazione. La domanda di partecipazione può essere compilata, già da questa mattina, in modalità semplice e veloce (la sussistenza dei requisiti sarà autocertificata e verificata a campione) utilizzando esclusivamente la piattaforma farelazio.it – dove è necessario registrarsi – a partire dalle ore 10.00 di venerdì 10 aprile. L’invio delle domande è consentito invece a partire dalle ore 10.00 di lunedì 20 aprile” .Il fondo disponibile è di oltre 50 milioni che probabilmente raddoppierà. E’ una buona notizia che si porta dietro però una considerazione amara:  troppo il tempo che passa tra l’annuncio dell’impegno e la sua concreta fruibilità. “Quello che vedo è che c’è ancora un lasso di tempo troppo ampio tra i provvedimenti per davvero ponderosi del governo e la loro attuazione sul territorio. Lo sappiamo, è il tema di una burocrazia alla quale non si è mai messo precedentemente mano. Da parte di tutti. Tuttavia è giunto il momento di saltare gli ostacoli burocratici con coraggio. Il governo non deve esitare. Anche con strumenti eccezionali che spazzano via le regole esistenti. Dopo saremo sempre in tempo di ridefinire nuove regole, nuovi comportamenti legali. Ma adesso rompete subito tutte le vecchie tavole, tutti i vicoli, i lacci e i laccioli della burocrazia. Anche mettendovi sopra la legge”. Parole di Achille Occhetto non di un sovranista d’accatto. Parole sagge.

Luca Benigni

È SUCCESSO OGGI...