Coronavirus, D’Amato: “Faremo test rapido a tutti i residenti del Lazio”

0
Coronavirus, D’Amato: “Faremo test rapido a tutti i residenti del Lazio”

ARTICOLI IN EVIDENZA

L’assessore alla sanità Alessio D’Amato, in conferenza stampa, ha fornito i dati aggiornati sulla diffusione e gli effetti del contagio ricordando che ad oggi nel Lazio i casi confermati sono stati 3.095 (1.1.27 ricoverate e 1.342 in isolamento), 291 guariti, 162 decessi, mentre 173 persone sono in terapia intensiva. I dati confermano una minore incidenza a Roma e una maggiore nelle aree della provincia dove hanno pesato i casi relativi alle case di riposo. “Ma – ha aggiunto – il sistema sanitario regionale ha fatto uno sforzo straordinario con 5 Covid Hospital e da oggi è attivo anche il Covid Center al Campus Bio-medico”.
L’assessore ha ribadito l’intenzione di effettuare test sulla popolazione: “Quando saranno validati i test che stiamo sperimentando, allo Spallanzani e a Tor Vergata, li inizieremo perchè pensiamo possano portare beneficio per capire come si è diffuso il virus, e quindi prendere le misure necessarie”, ma in primo luogo dovranno essere fatti sul personale sanitario anche se a livello nazionale il Lazio è al quarto posto per numero di tamponi.

Stiamo lottando con un virus subdolo e meschino. La nostra arma contro il Covid-19 deve essere il test rapido a tappeto. È fondamentale. Per questo mi auguro che arrivi al più presto una validazione scientifica dalle sperimentazioni che stiamo eseguendo”, aveva affermato ieri in un’intervista al ‘Corriere della Sera – Cronaca di Roma’. “Mi riferisco – precisa – a quello che stanno testando lo Spallanzani e i medici di base sulla popolazione di Nerola e a quello che ha iniziato a sperimentare il Policlinico Tor Vergata”.
 
“Come dimostrano i dati siamo la quarta regione d’Italia per numero di tamponi effettuati: oltre 33mila. Ma anche se volessi triplicare lo sforzo – continua D’Amato – con i tempi di lavorazione degli attuali tamponi (otto ore, ndr) impiegheremmo anni a testare tutta la popolazione. Se il test rapido funziona, lo estendiamo a tutti i sei milioni di abitanti del Lazio. La sfida ora si gioca tutta sul territorio. Dobbiamo puntare a una diagnosi precoce e ad un intervento mirato già dai primi sintomi. E soprattutto dobbiamo monitorare le 1.300 persone ancora in isolamento domiciliare”.

Nel corso della conferenza stampa telematica è stato sollevato il problema delle RSA e delle case di riposo per anziani che hanno inciso notevolmente sul numero dei contagi e dei decessi, per questo l’assessore ha detto chiaramente che ”quando usciremo da questa emergenza dovremo ripensare completamente l’attivita’ delle Case di riposo, che non fanno parte del sistema sanitario regionale, ma vengono autorizzate dai Comuni. E’ un problema serio perche’ spesso vengono ospitati anziani non autosufficienti che non ci possono stare”.
Altro problema riguarda le navi da Crociera che approdano nei porti del Lazio “il meccanismo delle navi da crociera fatto finora non va più bene – ha detto D’amato – e deve essere rivisto perche’ non si puo’ pensare di scaricare su Roma o sui Comuni limitrofi, come Fiumicino ad esempio, tutti i passeggeri che devono ripartire. Vorra’ dire che resteranno sulle navi fino a quando non saranno pronti i piani di volo. Una volta pronti, a quel punto, potranno andare subito in aeroporto. Ma non si puo’ pensare di allocare per giorni o per settimane intere centinaia di persone provenienti da vari Paesi del mondo che si vanno ‘positivizzando’. Chi sta sulla navi faccia la quarantena sulle navi”, ha concluso.

È SUCCESSO OGGI...

Approfitta della prova della palestra per rubare negli spogliatoi

0
Ha approfittato di una seduta di prova in palestra per poter fare, indisturbato, razzia negli spogliatoi.Qualcosa pero' e' andato storto perche', una volta sorpreso, e' stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Roma...

SANITA’. LEONORI: PRESENTATA NEL LAZIO LEGGE PER SICUREZZA TATUAGGI

0
"Dopo mesi di incontri e approfondimenti, questa settimana abbiamo formalizzato la presentazione della proposta di legge per le 'Disposizioni relative alle attivita' di tatuaggio e piercing'. Il tatuaggio spesso viene visto solo...

NETTUNO, ENNESIMO DELFINO RITROVATO MORTO SULLA SPIAGGIA

0
Risale alla mattinata di ieri la notizia dell'ennesimo ritrovamento di un esemplare di delfino morto sulle spiagge del litorale romano. Si tratta questa volta di un esemplare di stenella striata ed il rinvenimento...

Roma, stretta carabinieri zone movida: chiusi 10 esercizi

0
'Stretta' dei carabinieri nell'ultima settimana nelle zone della movida romana con l'obiettivo di contenere la diffusione del coronavirus: 5000 interventi, 2500 persone identificate, 150 esercizi controllati, 10 locali chiusi, tra cui uno,...

16enni uccise a Roma. Mamme: “Sofferenza ma crediamo nella giustizia”

0
"Per noi e' una sofferenza che si rinnova tutti i giorni. Il fatto che Genovese non fosse in aula un po' ci ha deluso, speravamo almeno di poterlo guardare negli occhi. Comunque...