Roma. Prima Variazione di Bilancio: 130 milioni da avanzi mutui per finanziare opere

0
Roma. Prima Variazione di Bilancio: 130 milioni da avanzi mutui per finanziare opere

ARTICOLI IN EVIDENZA

L’Assemblea capitolina, con 24 voti favorevoli, 3 contrari e 1 astenuto, ha approvato la variazione numero 1 al bilancio di previsione 2020-2022, illustrata in Aula dall’assessore al Bilancio di Roma Capitale, Gianni Lemmetti.
Grazie a questa variazione, ha spiegato, “comprensiva di un emendamento di Giunta che recepisce le modifiche alla normativa nazionale, con oltre 130 milioni di euro di avanzi di mutui (somme residuali di vecchi mutui) finanziamo opere gia’ previste nel bilancio di previsione 2020-2022, in questo modo abbassiamo l’indebitamento e confermiamo il piano investimenti, le cui opere erano a mutuo. Sempre restando nell’ambito degli investimenti, con l’emendamento di Giunta del 14 febbraio stanziamo i fondi del Piano europeo dello sviluppo regionale ‘Progetto Por Fesr 2014-2020′ per oltre 17,2 milioni di euro – precisamente 17.234.526,85 euro – per parcheggi e nodi di scambio per le stazioni Anagnina (piu’ di 7,4 milioni di euro), Conca d’Oro (3,2 milioni di euro) e Annibaliano (3,7 milioni di euro)”.
A questi, ha sottolineato l’assessore, “si aggiunge lo stanziamento di complessivi 14 milioni di euro per gli interventi nati dal percorso partecipativo con i cittadini. Questi lavori erano inseriti a livello di progettazione nel bilancio 2020-2022 e ora risultano destinatari di risorse per la realizzazione. Si tratta prevalentemente di interventi per il verde (Villa Lais, Villa Torlonia, Villa Ada, Villa Pamphili, Parco Valle Santa), la riqualificazione (ad esempio dei porticati di piazza Vittorio Emanuele II, di piazza Conca d’Oro, del lungomare Amerigo Vespucci di Ostia), le piste ciclabili (via Gregorio XI, Ostia Antica-Ostia Lido) e aree pedonali (Nuova Ponte di Nona)”. Nelle maggiori spese in conto capitale, ha concluso Lemmetti, “inseriamo anche risorse per oltre 3 milioni di euro (3.310.000 euro), in particolare per la manutenzione straordinaria e la riqualificazione delle centrali termiche degli edifici Erp (Edilizia residenziale urbana) e scolastici sul territorio comunale (1 milione di euro) e dell’edificio comunale sede del Municipio IV (oltre 1,1 milioni di euro)”.

È SUCCESSO OGGI...