Liolà, quando la commedia diventa uno spettacolo di chiara impronta cinematografica: al teatro Quirino fino al 16 febbraio. Regia di Francesco Bellomo

0
Liolà, quando la commedia diventa uno spettacolo di chiara impronta cinematografica: al teatro Quirino fino al 16 febbraio. Regia di Francesco Bellomo

ARTICOLI IN EVIDENZA

 

Liolà è forse la migliore delle commedie che il teatro dialettale siciliano sia riuscito a creare e come diceva Gramsci è il prodotto migliore dell’energia letteraria di Luigi Pirandello. La regia di Francesco Bellomo, aderisce perfettamente al testo, presentando uno spettacolo di chiara impronta cinematografica, con un uso intenso dello spazio scenico, che strizza l’occhio al Pietro Germi della migliore commedia all’italiana, dove la drammaturgia è diventata pura rappresentazione, libera da tutto il bagaglio moraleggiante e manieristico. Questa versione colorata di sicilianità, ma senza forzature o esagerazioni ci è parsa di assoluta correttezza.

Vi è una squisita attenzione ai ritmi e all’azione, e più che le psicologie viene approfondito l’orizzonto situazionale. L’affresco anche grazie alle scene e ai costumi di Carlo de Marino e alle suggestive luci di Giuseppe Filipponio, gode di una propria armonia. Giulio Corso tratteggia magistralmente la figura di Liolà, facendolo diventare l’uomo della vita pagana, pieno di robustezza morale e fisica, ma al tempo stesso dotato di una semplice umanità vigorosa. Corso è scivolato in Liolà come “una mano nel guanto” e si è immerso nel personaggio come se lo fosse nella vita. Enrico Guarneri nel ruolo di Zio Simone offre un ottima prova teatrale, recuperando le valenze di un personaggio che coinvolge, diverte, senza cadere nel pittoresco facile.

Anna Malvica immette nel ruolo della Zia Croce, una visceralità umana che ci ricorda le migliori caratteriste di altri tempi. La figura di Tuzza è interpretata da Roberta Giarrusso, colma di temperamento e piena di dolorosa dignità. Interessante la prova di Alessandra Ferrara, che costruisce il personaggio di Mita, con piccole sfumature e grandi tensioni e con una misura umana, un vigore, che meritano ammirazione.

Nadia Perciabosco è la premurosa madre di Liolà piena di spontaneità e di umorismo. Alessandra Falci, è una effervescente e divertente Moscardina, mentre Margherita Patti, la zia Ninfa, trasmette empatica simpatia. Le tre colombelle: Sara Baccarini, Federica Breci e Giorgia Ferrara si dimostrano all’altezza della situazione. Ilcoup de théâtre” è il finale totalmente inedito, (non lo sveliamo per non perdere la sorpresa) che suggella il successo di uno spettacolo di rara qualità e bellezza.

Lo spettacolo sarà in scena al teatro Quirino fino al 16 febbraio

Gino Sansone

 

È SUCCESSO OGGI...

Traffico di droga al nord est di Roma: sgominata organizzazione

0
Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri della Compagnia di Monterotondo stanno dando esecuzione ad un’ordinanza che dispone la custodia cautelare in carcere per 24 persone, tra cui 5 donne, emessa dal Gip...

Roma, 461 persone controllate: sanzioni e sequestri

0
Proseguono i servizi di controllo straordinario del territorio dagli agenti del commissariato  Colombo. Nel pomeriggio dell’11 febbraio, i poliziotti hanno proceduto a controlli nel territorio di competenza con il Sistema di Intervento Modulare...
tangenziale est roma foto dire

Abbattimento tangenziale, piovono critiche dai residenti

0
Mentre il cantiere per l'abbattimento del tratto della Tangenziale Est di fronte alla stazione Tiburtina prosegue, cresce il malcontento dei cittadini della zona per il nuovo assetto che dovra' assumere l'asse viario...

Assalto a una banca vicino Palestrina: esplosione in centro abitato

0
Assalto a una banca di Carchitti, frazione di Palestrina. Secondo la ricostruzione di montiprenestini.info si tratta dell’ennesimo assalto a un istituto di credito nel territorio dei Monti Prenestini e questa volta il...
Virginia Raggi

ROMA, RAGGI INAUGURA NUOVO PLAYGROUND IN PARCO VAL CANNUTA

0
Nuovo playground nel parco di Val Cannuta, nel Municipio XIII di Roma. A inaugurarlo la sindaca Virginia Raggi, accompagnata dalla presidente del Municipio XIII, Giusi Castagnetta, da alcuni giocatori della Virtus Roma...