Meteo, la “tempesta“ Ciara sferza l’Italia: morta una donna. Ecco cosa sta per succedere

0
Meteo, la “tempesta“ Ciara sferza l’Italia: morta una donna. Ecco cosa sta per succedere

ARTICOLI IN EVIDENZA

Dopo aver causato almeno sette morti e gravi disagi in Europa, la tempesta Ciara fa sentire i suoi effetti anche sull’Italia, con raffiche di libeccio sul Nord-ovest e venti fortissimi in molte regioni. L’incidente piu’ grave e’ avvenuto in Lombardia: a Traona, vicino a Sondrio, una donna di 77 anni è morta dopo dopo essere stata investita dalla copertura di un tetto scoperchiato dal forte vento. Soccorsa dai Vigili del fuoco che l’hanno estratta dalle macerie, è deceduta in ospedale per le gravi ferite riportate.

Nel Lazio allerta gialla nelle prossime per venti da forti a burrasca occidentale, specie sui settori costieri, con raffiche di burrasca forte a ridosso dei crinali appenninici.


In Piemonte sono stati registrati venti con raffiche di oltre i 200 km/h (il record a quota 3.272 metri in Gran Vaudala). Danni nel Torinese dove nella notte ci sono state decine di interventi dei vigili del fuoco per dissesti e alberi pericolanti. Chiuso lo stabilimento delle acque minerali Sant’Anna, a Vinadio, in provincia di Cuneo, dopo che il vento aveva scoperchiato il tetto dello stabilimento che imbottiglia oltre sette milioni di pezzi al giorno. Sono un centinaio le persone rimandate a casa tra dipendenti, manutentori e ditte esterne. Il danno della mancata produzione giornaliera e’ di circa un milione di euro.


Le raffiche di vento continuano a spazzare in provincia di Cuneo le valli Stura, Vermenagna, Pesio e Gesso, dove si registrano case scoperchiate, alberi finiti in strada e su linee elettriche. Tre persone sono state evacuate nella notte a Chiusa Pesio per i danni causati alla loro casa dal vento.
Chiusi gli impianti di risalita delle stazioni sciistiche, anche per le temperature che sfiorano i 20 gradi.
In Valle d’Aosta la caduta di alcuni alberi ha provocato la chiusura nella notte della strada regionale per Cogne, poi riaperta al mattino.
In Liguria i disagi maggiori si sono registrati nell’Imperiese con numerosi interventi dei vigili del fuoco, soprattutto nella zona di Sanremo, dove la strada statale 1 Aurelia e’ stata chiusa al km 667,700 a causa di un albero pericolante. Sul posto sono intervenute le squadre Anas e i vigili del fuoco per ripristinare la viabilita’. A Valle Armea, il vento ha causato il crollo di una balaustra in un centro commerciale.

Venti forti anche sulle montagne dell’Alto Adige: a Cima Beltovo, sopra Solda, hanno soffiato a 192 km all’ora. A valle il vento e’ meno forte ma e’ sotto forma di foehn con temperature quasi primaverili. Proprio il vento potrebbe essere la causa di un vasto blackout registrato nella provincia di Bolzano.
E’ stata una notte segnata di bufera anche su gran parte della Romagna, con raffiche fino a 90 km/h che hanno causato alcuni danni. La piu’ colpita e’ stata la provincia di Forli’-Cesena per il crollo di alberi che hanno colpito strade e abitazioni, cosi’ come cartelloni pubblicitari e bidoni di rifiuti rovesciati a terra. Cinquanta gli interventi in totale nel territorio Cesenate, mentre a Rimini sono stati 25 i casi nei quali i pompieri sono dovuti intervenire per riportare la situazione alla normalita’.
Nelle Marche e’ terminata l’allerta meteo della protezione civile dopo le raffiche che hanno soffiato fino a oltre 80 km.
orari che hanno richiesto oltre 170 interventi dei vigili del fuoco. Questa mattina a Jesi (Ancona), il vento ha sradicato alcuni alberi lungo il viale che porta dell’istituto agrario:
gli studenti hanno trovato i cancelli chiusi e sono tornati a casa. Nella zona di Fabriano si lavora alla sistemazione di parte della copertura del tetto del magazzino spedizioni della Whirlpool, divelta lunedi’ da una serie prolungata di raffiche.
Nel Maceratese la forza del vento ha superato i 100 km. orari:
un po’ ovunque si segnalano strade chiuse per alberi e rami caduti, autovetture danneggiate, marciapiedi vietati al transito dei pedoni a causa di pannellature schiantatesi al suolo, segnali stradali pericolanti e cartelloni pubblicitari divelti.
Allerta meteo per venti forti e mare agitato in Campania fino alle 22 di stasera. Scuole e cimiteri a Napoli sono aperti mentre sono chiusi i parchi. Il lungomare del capoluogo campano e’ spazzato dal vento, ma per ora i disagi sono contenuti. Nel Salernitano, tegole del tetto dell’istituto comprensivo staccate per il troppo vento e il sindaco di Sicignano degli Alburni, nel Salernitano, chiude tutte le scuole del territorio comunale e del micro-nido di localita’ ‘Zuppino’. L’ordinanza e’ stata firmata stamane dal primo cittadino, dato che le forti raffiche di vento stanno creando una “situazione di emergenza” con il rischio di un “grave pregiudizio alla sicurezza dei cittadini”. Da qui, la decisione di chiudere tutte “le scuole di ogni ordine e grado, per l’intera giornata di oggi”. E una “eventuale proroga sara’ oggetto di successiva ordinanza”.
Sono almeno sette le persone morte in Europa a causa della tempesta Ciara, che ha anche provocato la cancellazione di centinaia di voli e di treni e blackout elettrici in migliaia di abitazioni. Un uomo e’ morto mentre guidava uno scooter alla periferia di Parigi e a un altro e’ deceduto per il crollo di un albero su un’autostrada a Sudovest di Londra. In Polonia due donne e un 15enne sono morti dopo che l’auto su cui viaggiavano e’ stata investita da un albero. In Svezia un uomo e’ morto in mare per il capovolgimento della sua barca. Nella Repubblica Ceca un uomo e’ morto finendo con la sua automobile contro un albero crollato su un’uscita autostradale.

È SUCCESSO OGGI...

EX BANDA DELLA MAGLIANA, 38 ARRESTI A ROMA E SEQUESTRO DI 15 MILIONI DI...

0
Maxiblitz dei carabinieri del comando provinciale di Roma, che hanno arrestato 38 persone ritenute appartenenti, a diverso titolo, di un'associazione per delinquere facente capo a Salvatore Nicitra, uno degli ex boss della...

Violento incidente sulla Cassia, traffico in tilt: chiusa temporaneamente la carreggiata in direzione Roma

0
Sulla strada statale 2bis “Cassia Veientana”, all’altezza di Prima Porta (km 5) è temporaneamente chiusa la carreggiata in direzione Roma per consentire l`intervento dei mezzi di soccorso in seguito a un incidente.   Il...

Il teatro di Cinque: recensione di Vetri Rotti (Broken Glasses). Regia di Armando Pugliese...

0
Focalizzandosi su una coppia a New York City in 1938, nello stesso periodo della Notte dei cristalli, Night of Broken Glass, Arthur Miller ci fa riflettere sulle radici del male e su come...

TERRIBILE INCIDENTE STRADALE: SCONTRO TRA CAMION E AUTO, CODE SU A1 VICINO ROMA

0
Code in direzione della Capitale sulla A1 Firenze-Roma, tra Ponzano Romano e la Diramazione Roma Nord, a causa di un incidente al km 530 che ha coinvolto un camion e...

Roma, beccati 2 pusher a San Basilio e Quarticciolo. Sequestrate 2 pistole e...

0
Nel pomeriggio di sabato 8 febbraio, gli investigatori della Polizia di Stato della Squadra Mobile romana, 6° Sezione Falchi “Contrasto al crimine diffuso”, hanno condotto 2 distinte operazioni a San Basilio e...