Meteo, in arrivo temporali, grandine e neve. Cambia tutto con temperature siberiane

0
Meteo, in arrivo temporali, grandine e neve. Cambia tutto con temperature siberiane

ARTICOLI IN EVIDENZA

Continua ad abbassarsi il limite pioggia-neve sull’Adriatico e i fiocchi in mattinata sono riusciti a spingersi fino ai 270m di Lanciano, in Abruzzo nel Chietino. Imbiancate anche le strade ma senza particolari disagi alla circolazione, se non in alcuni isolati casi, mentre la neve cade a bassa quota sui Monti Frentani tra l’Abruzzo meridionale e il Molise, anche in forma di temporale

NEVE A 400M IN PUGLIA – Si segnalano inoltre temporali tra basso Abruzzo e Molise con neve a Campobasso dove la temperatura è inchiodata sugli zero gradi e la neve imbianca tetti e strade. Neve fino a 400/500m in Puglia nel Barese.

NEVE SULLA CAMPANIA INTERNA – Sospinta da un intenso flusso di correnti settentrionali la neve si spinge fin sulle zone interne della Campania e cade fino a quota 400/500m, accompagnata raffiche di vento e temporali che interessano le aree di confine con Molise e alta Puglia.

TEMPORALI IN SICILIA, FIOCCHI A RAGUSA – Ormai coinvolta anche la Sicilia dal maltempo con piogge e temporali che interessano soprattutto le zone centro-orientali dell’isola e la neve che cade fino a 600/700m mediamente. Fiocchi segnalati fino a Ragusa, seppur con temperature sopra zero.

CALABRIA, NEVICA DAGLI 800M – I fiocchi di neve interessano parte della Calabria a partire dai 700/800m e imbiancano l’Aspromonte, ma sulla regione è soprattutto il vento forte a caratterizzare questa prima parte della giornata con raffiche di Maestrale fino a 80-90km/h tra Pollino e Sila.

AGGIORNAMENTO ORE 8TEMPORALI E NEVE A BASSA QUOTA SU MEDIO-BASSO ADRIATICO E SUD – Il fronte di irruzione dal Nord Europa, carico di aria fredda di matrice artica, sta attraversando lo Stivale da nord a sud e si è portato ormai sulle regioni meridionali. Ritroviamo infatti piogge e rovesci dalle basse Marche alla Puglia centro-settentrionale, a tratti anche temporaleschi, con fenomeni che si inoltrano verso ovest fino a sconfinare all’entroterra tirrenico della Campania con fiocchi segnalati ad Avellino. L’aria fredda determina nevicate a quote collinari anche sulle regioni del Centro-Sud, con fiocchi dai 400/600m su Puglia e Molise che imbiancano Altamura e le Murge, temporale di neve nella notte a Campobasso, alcuni centimetri nella notte sui rilievi dell’Abruzzo, neve dai 600/900m tra Campania e Calabria. Coinvolta anche la Sicilia e soprattutto nel settore centro-orientale con rovesci anche temporaleschi e neve dai 700/1000m.

VENTO FORTE, DANNI E FERITIForti venti settentrionali spazzano il Centro-Sud con raffiche di oltre 90km/h sulle coste adriatiche, oltre 115km/h sui rilievi tra Basilicata e Calabria in prossimità del Pollino. Forti raffiche di vento spazzano inoltre il versante tirrenico della Penisola e diversi danni si segnalano fino a Roma, dove il vento ha divelto alcuni alberi, di cui uno ha colpito un passante che è stato ricoverato in codice rosso.

SECCO AL NORD – E’ rimasto più secco il tempo al Nord dove prevale il sereno e gli ultimi addensamenti si attardano sulle Alpi orientali. All’alba di oggi, tuttavia, ritroviamo ancora un po’ di nevischio a quote superiori ai 700/900m. Ma il vento è ancora in grado di produrre raffiche che nella notte hanno localmente ancora superato i 100km/h sull’arco alpino con temperature che ad alta quota hanno raggiunto valori davvero estremi. Basti pensare ai 4560m della Capanna Margherita, nella zona del Monte Rosa, dove il forte vento è accompagnato da valori fino a -27°C.

PROSSIME ORE. L’instabilità continuerà a prendere di mira il medio-basso Adriatico e il Sud con piogge tra Abruzzo e medio-alta Puglia e neve dai 400/500m, qualche pioggia anche su Campania e Calabria con neve dai 500m circa, instabile sulla Sicilia centro-orientale con piogge e temporali in intensificazione la sera e neve dai 500m e qualche goccia in sconfinamento verso ovest fino al Palermitano. Sul resto d’Italia il tempo sarà secco e in prevalenza soleggiato, salvo gli ultimi addensamenti sulle Alpi orientali confinali con nevischio in esaurimento. Attenzione ai venti ancora forti settentrionali con possibili mareggiate sulle coste adriatiche centro-meridionali e su quelle del basso Tirreno. Temperature in ulteriore calo. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la tendenza successiva clicca qui.

È SUCCESSO OGGI...