RIFIUTI, VALERIANI: «NON SOLO A ROMA, IN TUTTO IL LAZIO DEFICIT DISCARICHE»

0
RIFIUTI, VALERIANI: «NON SOLO A ROMA, IN TUTTO IL LAZIO DEFICIT DISCARICHE»

ARTICOLI IN EVIDENZA

“La carenza di discariche di servizio non riguarda solo Roma e la sua provincia ma interessa anche le province di Frosinone e Latina. Di conseguenza, il Lazio presenta un evidente deficit impiantistico per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti. Tolta la provincia di Viterbo e la parte nord della provincia di Roma, infatti, con la recente chiusura della discarica di Colleferro, annunciata con largo anticipo, il resto del territorio regionale è sprovvisto di questa tipologia di impianti”. A dirlo l’assessore regionale ai Rifiuti, Massimiliano Valeriani, illustrando il piano Rifiuti 2019/25 nella commissione competente che ha iniziato l’esame della proposta.

“A partire da Roma per arrivare alla provincia di Latina e presto anche a quella di Frosinone, non ci sono siti per lo smaltimento degli scarti, una situazione che di fatto impedisce di chiudere il ciclo dei rifiuti all’interno dei confini regionali – ha aggiunto Valeriani -. A questo si aggiunge la condizione della provincia di Rieti, dove non è presente alcun tipo di impianto per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti urbani. Rieti, infatti, si appoggia interamente alla provincia di Viterbo per la lavorazione dei propri rifiuti”.

L’assessore è arrivato a questa conclusione dopo avere ricordato che “al mese di luglio 2019 le volumetrie residue di discarica (nel Lazio, ndr) sono le seguenti: “La discarica MAD
Srl – localita’ Fosso Crepacuore – Civitavecchia (RM) ha una volumetria residua utile di 183.904 metri cubi; la discarica MAD Srl – località Cerreto, snc – Roccasecca (FR) ha una volumetria residua utile di 119.263 metri cubi. Questa discarica ha termine al 14 maggio 2020 per effetto della deliberazione del Consiglio dei Ministri del 7 marzo 2019; la discarica Ecologia Viterbo – località Le Fornaci – Viterbo ha una volumetria residua utile di 12.000 metri cubi con ampliamento di 275.000 metri cubi autorizzato a settembre 2019;la discarica Lazio Ambiente è stata definitivamente chiusa, pertanto non c’è volumetria residua dal 2020″.

Con l’inizio della discussione sul Piano Rifiuti in X Commissione “cominciamo finalmente l’iter che porterà all’approvazione finale di un provvedimento strategico e fondamentale per rispondere in modo adeguato e moderno alle croniche emergenze che periodicamente affliggono i cittadini e le nostre città. Questo atto ha un obiettivo: affrontare il tema in modo strutturale”. Queste le parole di Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti al Consiglio Regionale del Lazio. “Come ha ricordato l’assessore Valeriani il problema non è la mancanza di impianti ma il fatto che si producono troppi rifiuti. Ora comincia il confronto con i comitati, i cittadini, le associazioni ognuna delle quali avrà la possibilità di dare il proprio contributo. Da parte nostra, – conclude – certamente ci sarà l’impegno ad ascoltare e recepire le istanze e le osservazioni che ci saranno avanzate con il fine di arrivare quanto prima all’approvazione del miglior Piano, uno strumento ormai non più rinviabile”.

“Nel piano rifiuti che si sta discutendo in Commissione anche le misure, introdotte grazie ad un mio emendamento approvato in sede di bilancio, per rendere la Regione Lazio “plastic free”. Tutte le forniture, i servizi e i lavori da parte di enti pubblici dovranno, quindi, minimizzare il ricorso a materiali monouso, vietando l’utilizzo alla plastica, fatti salvi i presidi medici/sanitari, in modo da caratterizzare la nostra Regione sempre più verso l’economia circolare”

Lo dichiara Eleonora Mattia (Pd), presidente della IX Commissione della Regione Lazio, in relazione al piano rifiuti regionale.

“Il divieto sull’uso della plastica è stato introdotto anche tra le condizioni di accesso ai finanziamenti regionali. Siamo tra le prime Regioni a farlo, secondi dopo la Toscana, e abbiamo anticipato così la Direttiva Europea che, dal 2021, mette fuorilegge le stoviglie in plastica, un modo per ridurre i rifiuti in generale e in mare in particolare. Nel Lazio l’uso della plastica viene così bandito per legge da ogni evento e manifestazione ludica, fieristica e di comunicazione, come pure nei parchi, nelle aree protette, nei lidi e nelle spiagge del demanio marittimo, anche per la somministrazione di cibi e bevande, con sanzioni specifiche per i trasgressori”.

“Fondamentale – sottolinea la Mattia – è la parte che riguarda i lavori di messa in sicurezza e bonifica del Sito di Interesse Nazionale (Sin) “Bacino del Fiume Sacco”, un’area che si estende per circa 1 ettaro e mezzo all’interno del comprensorio industriale di Colleferro che paga pesantemente un modello di sviluppo vecchio che, dal 2005, ci ha costretti a vivere in uno stato di emergenza socio, economico-ambientale. Non solo, infatti, il fiume Sacco risulta essere tra i più inquinati d’Europa, con un’elevata presenza di beta-esaclorocicloesano, ma lo sono anche i terreni agricoli limitrofi, a causa delle frequenti esondazioni, come dimostra l’abbattimento di tanti capi di bestiame, l’abbandono dei pascoli, la distruzione dei prodotti agricoli contaminati e la conseguente chiusura di decine di aziende agricole. Mentre qualcuno continua a soffiare sulle paure, grazie al buon governo della Giunta Zingaretti si è avviata una stagione di bonifica e di recupero della Valle che, finalmente, consentirà di investire sulle reali vocazioni dell’area e su uno sviluppo che sia finalmente equo, inclusivo e sostenibile. In tale contesto si inserisce anche l’emendamento al Collegato che la Giunta sta predisponendo per garantire un futuro occupazionale ai lavoratori di Lazio Ambiente”.

È SUCCESSO OGGI...

DA GIUNTA OK A RECUPERO STORICO DI CAMPO TESTACCIO

0
La giunta regionale del Lazio ha approvato oggi una delibera nella quale, insieme a Municipio I di Roma Capitale e ASP Asilo Savoia, realta' impegnata nel sociale, viene stretto un accordo istituzionale...
incidente guidonia

ANAS: PER INCENDIO, TEMPORANEAMENTE CHIUSA LA COMPLANARE DEL GRA ALTEZZA “PISANA”

0
A causa di un incendio, è provvisoriamente chiusa al transito la complanare del Grande Raccordo Anulare di Roma, al chilometro 64,500 all’altezza dell’uscita “Pisana” in carreggiata esterna.   La colonna di fumo, derivata dall’incendio...

DALLA REGIONE OLTRE 600MILA EURO PER LA CHIRURGIA OFTALMICA

0
La Regione Lazio ha approvato in Giunta una delibera che prevede un finanziamento di 610 mila euro all'ospedale San Giovanni Addolorata di Roma destinati al rinnovo delle tecnologie per l'attivita' chirurgica oftalmica...

SALDI ESTIVI 2020, REGIONE: AL VIA IL 1 AGOSTO NEL LAZIO

0
La giunta regionale ha deliberato oggi l’avvio dei saldi estivi nel Lazio per sabato 1 agosto. La data è stata eccezionalmente posticipata di un mese rispetto a quanto previsto dalla normativa, per...

Favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, un uomo e una donna nei guai

0
E’ il 20 giugno u.s., quando gli agenti della squadra anticrimine del commissariato San Basilio, diretto da Agnese Cedrone, dopo una lunga e complessa attività d’indagine, hanno sottoposto a fermo di Polizia...