16 finte gravidanze per ottenere i rimborsi: l’incredibile truffa di una donna a Roma

0
16 finte gravidanze per ottenere i rimborsi: l’incredibile truffa di una donna a Roma

ARTICOLI IN EVIDENZA

Questa mattina, al termine di una prolungata attivita’ investigativa, i Carabinieri del Nucleo ispettorato del Lavoro di Roma, hanno eseguito un provvedimento di misura cautelare personale dell’obbligo di presentazione alla P.G., emesso dal Gip di Roma su richiesta avanzata dalla Procura di Roma, nei confronti di una 51enne e un 56enne, conviventi.

La donna, che risulta dipendente di un MCDonald’s della Capitale, nell’arco temporale compreso tra il 2001 ed il 2019 ha dichiarato al suo datore di lavoro di aver sostenuto ben 17 gravidanze in 19 anni, conseguendo durante le gestazioni la prevista “astensione dal lavoro” nonche’ la successiva “indennita’ di maternita’” ed i bonus bebe’ entrambi erogati dall’Inps per un totale complessivo di circa 130mila euro.

Le indagini hanno permesso di accertare che la donna ha di fatto solo tre figli, di cui l’ultimo concepito nel 2000, e che tutte le successive gestazioni dichiarate, risultano create ad arte, grazie alla sistematica presentazione di documenti falsi agli Uffici competenti. In pratica la donna, in concorso con il compagno, quest’ultimo con precedenti per truffa e falso, ha prima presentato alla Asl Roma 1 e all’Ispettorato del Lavoro di Roma certificati medici falsi – da loro stessi creati a firma di una ignara ginecologa – con i quali hanno attestato falsamente l’esistenza delle gravidanze in modo tale da ottenere per i primi 4 mesi di gravidanza il provvedimento di “astensione dal lavoro facoltativo per gravidanza a rischio”, e per i successivi 5 mesi il provvedimento di “astensione dal lavoro obbligatorio”. Per ottenere l’indennita’ di maternita’ ed il bonus bebe’ dall’Inps hanno presentato all’Istituto altrettante “dichiarazioni di nascita” risultate anch’esse false ed emesse dall’ignaro reparto Ostetricia – Ginecologia del Policlinico Umberto I.

Gli accertamenti condotti presso le predette strutture, hanno permesso di evidenziare che: la donna in occasione del ritiro del provvedimento di astensione al lavoro, si presentava agli incontri con i funzionari Asl mostrando una, ‘finta pancia’, per poi rimuoverla appena venuta in possesso del provvedimento; le “dichiarazioni di nascita” attestanti gli avvenuti parti presso il Policlinico Umberto I, non hanno trovato nessuna corrispondenza con i registri di nascita dell’ospedale. Figli ‘inventati’ dichiarati dall’indagata, a cui la donna, ad alcuni di essi, aveva addirittura dato i lnomi di Benedetta, Letizia, Abramo, Angelica ed Ismaele.

Nel corso dell’ultima gravidanza fittizia, iniziata nell’aprile 2019, e terminata con il fittizio parto di Ismaele avvenuto proprio nel giorno di Natale, e’ stato accertato che la donna si era presentata presso la Asl mostrando all’altezza dell’addome la tipica conformazione delle donne in gravidanza, mentre a soli 20 giorni dal parto la stessa donna si era recata a fare la spesa in un supermercato vicino casa senza avere piu’ il ‘pancione’.

Per questo motivo i due conviventi sono ora accusati di falsita’ materiale ed ideologica, errore determinato dall’altrui inganno e truffa ai danni dell’Inps.

È SUCCESSO OGGI...

Ponte della Scafa a Fiumicino, le proposte della Lega: «Valutiamo un sottopassaggio con via...

0
«Basta un piccolo incidente sul viadotto o lungo via dell’Aeroporto per mandare in tilt l’intera viabilità di Isola Sacra. Una costante alla quale assistiamo quasi quotidianamente, amplificata dall’incomprensibile decisione del sindaco Montino...

16 finte gravidanze per ottenere i rimborsi: l’incredibile truffa di una donna a Roma

0
Questa mattina, al termine di una prolungata attivita' investigativa, i Carabinieri del Nucleo ispettorato del Lavoro di Roma, hanno eseguito un provvedimento di misura cautelare personale dell'obbligo di presentazione alla P.G., emesso...

Ruba un paio di scarpe poi fa una cosa assurda: arrestata dalla polizia

0
Gli agenti del Gruppo IX Eur della Polizia Locale si trovavano in prossimità della loro sede, in via dell'Acqua Acetosa Ostiense, quando ieri mattina sono intervenuti per sedare una colluttazione in strada,...

Palestrina-Capranica, a breve la riapertura di via Eliano. Ma i cantieri sono aperti solo...

0
Imminente la riapertura di via Eliano. Una notizia positiva per l’intero territorio, perché nel giro di pochi giorni la strada di collegamento con Castel San Pietro Romano e i Monti Prenestini “Palestrina-Capranica”...
Aeroporto di Fiumicino Attentati Bruxelles

Primo caso negli USA di Coronavirus, controlli rafforzati anche a Fiumicino

0
Accertato il primo caso negli Stati Uniti di Coronavirus. Lo fanno sapere le locali autorità sanitarie. La persona infetta è stata individuata vicino a Seattle, nello stato di Washington. Era arrivato dalla...