Dia, per le mafie Roma è sempre più la città ideale dove svolgere affari

0
Dia, per le mafie Roma è sempre più la città ideale dove svolgere affari

ARTICOLI IN EVIDENZA

“La vastita’ del territorio della citta’ e la presenza di numerose attivita’ commerciali fanno della capitale un luogo favorevole per una silente infiltrazione delle organizzazioni mafiose del sud. L’area metropolitana viene considerata un mercato su cui svolgere affari, piuttosto che un territorio da controllare”. E’ quanto si legge nell’ultima relazione semestrale della Dia, che spiega come le presenze criminali autoctone siano diventate per le mafie tradizionali “il volano per intessere relazioni e rapporti affaristici di reciproca convenienza. Rapporti che non possono prescindere da una rete di professionisti e di pubblici funzionari compiacenti e necessari per la gestione e il reinvestimento dei capitali mafiosi”. Un approccio che ha “indubbiamente favorito lo sviluppo di una ‘criminalita’ dei colletti bianchi’ che, attraverso prestanome e societa’ fittizie, sfrutta il contesto per riciclare e reinvestire capitali illeciti”.

Cosi’, “mentre in passato e’ stato il soggiorno obbligato a determinare lo spostamento verso nord di esponenti di Cosa nostra, della camorra e della ndrangheta, l”emigrazione’ di oggi, specie quella verso la capitale, ha certamente lo scopo di riciclare e reimpiegare i proventi illeciti conseguiti nelle aree di provenienza e di avviare nuove attivita’ criminose, principalmente legate al narcotraffico e proiettate anche verso il gioco d’azzardo”.
In particolare, le operazioni piu’ recenti hanno confermato l’operativita’ nella capitale di “‘ndranghetisti affiliati alle ‘ndrine originarie del Reggino”, mentre “Cosa nostra ha dimostrato di saper sfruttare al meglio il complesso tessuto economico della citta’ e di saper ‘fare impresa’ senza tuttavia trascurare le tipiche attivita’ criminali legate agli stupefacenti, all’usura e alle estorsioni”.
Quanto ai clan campani, l’area di maggiore interesse “resta quella costiera, sino al litorale pontino, con investimenti nella gestione di sale giochi, nelle agenzie immobiliari e nelle societa’ di servizi finanziari, cui si affiancano interessi negli appalti pubblici per lo smaltimento di rifiuti, nella realizzazione di opere edili e nell’estrazione di materia prima dalle cave”.

È SUCCESSO OGGI...

Dia, per le mafie Roma è sempre più la città ideale dove svolgere affari

0
"La vastita' del territorio della citta' e la presenza di numerose attivita' commerciali fanno della capitale un luogo favorevole per una silente infiltrazione delle organizzazioni mafiose del sud. L'area metropolitana viene considerata...

Roma, non si fermano all’alt dei carabinieri ma vengono raggiunti e bloccati. Nascondevano 76...

0
Non si sono fermati all’alt intimato dai Carabinieri e hanno tentano la fuga a bordo della loro auto ma, dopo un breve inseguimento, sono stati fermati e trovati in possesso di 76...

IL COMUNE DI ROMA RINUNCIA AI SOLDI DELLA REGIONE PER LE CASE POPOLARI

0
"La Regione Lazio mette a disposizione un finanziamento del Cipe da 22 milioni per le case popolari e il comune di Roma cosa fa? Non partecipa al bando. Ancora una volta la Raggi...

Civitavecchia, chiuso per motivi di sicurezza un locale in Piazza Leandra

0
Sospesa dal Questore di Roma, Carmine Esposito, per motivi di sicurezza pubblica la licenza al titolare dell’omonimo locale di Piazza Leandra al centro della Movida civitavecchiese. Il provvedimento è stato adottato dopo le frequenti...

Castelli, la polizia arresta una giovane 33enne per furto e maltrattamenti in famiglia

0
E’ stato l’episodio scatenante, la devastazione all’interno dell’appartamento della ex moglie e il furto di alcuni oggetti all’interno dello stesso, a far scattare l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice...