Rapina prima un supermercato poi una pizzeria, ma qualcosa va storto: arrestato

0
Rapina prima un supermercato poi una pizzeria, ma qualcosa va storto: arrestato

ARTICOLI IN EVIDENZA

Con casco integrale indossato e pistola in pugno, nella tarda serata di ieri, ha assaltato un supermercato di via Tullio Levi Civita riuscendo ad impossessarsi di 745 euro contenuti nelle casse, poi, lungo la via di fuga, ha pensato bene di tentare nuovamente la sorte, rapinando la vicina pizzeria di via Leopoldo Nobili.

Durante l’ultimo colpo, però, qualcosa è andato storto: dopo aver ottenuto l’incasso, 56 euro, il malvivente non si è accontentato e ha voluto appropriarsi a tutti i costi del telefono cellulare del dipendente – un cittadino del Bangladesh di 43 anni – che si è strenuamente opposto, ingaggiando, insieme al titolare della pizzeria, suo connazionale, una violenta colluttazione col rapinatore solitario.

La zuffa, a suon di “colpi proibiti”, si è spostata all’esterno dell’esercizio proprio quando, in strada, stavano sopraggiungendo i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma attivati per la precedente rapina al supermercato.

I militari hanno riconosciuto il rapinatore, tenuto a terra dai cittadini del Bangladesh, grazie alla descrizione fornita alla Centrale Operativa del Comando Provinciale di Roma da uno dei testimoni del primo colpo.

Dopo aver diviso i contendenti, i Carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi del balordo – un romano di 31 anni, di fatto senza fissa dimora e con precedenti – e recuperato la pistola da lui utilizzata, che si è rivelata essere una “scacciacani”, perfetta replica di un revolver Colt 1911 di grosso calibro.

I cittadini del Bangladesh sono dovuti ricorrere alle cure dell’ospedale Sant’Eugenio, da dove sono stati dimessi con pochi giorni di prognosi. Ad avere la peggio, è stato proprio il rapinatore che, nella zuffa con le sue ultime due vittime, ha ottenuto una prognosi di 15 giorni dai sanitari del “San Camillo”.

La refurtiva è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari, la pistola è stata sequestrata, mentre il 31enne è ora in attesa del rito direttissimo previsto per la mattinata odierna.

È SUCCESSO OGGI...

Castel Sant'Angelo da sito POLO LAZIO

Giovane in bilico a Castel Sant’Angelo: mattinata di paura

0
Tensione a Castel Sant'Angelo per un giovane di colore infilato sotto all'intercapedine del ponte Vittorio Emanuele II. Sul posto la volante e l'autoradio del commissariato Trevi.

16enni uccise a Roma. Mamme: “Sofferenza ma crediamo nella giustizia”

0
"Per noi e' una sofferenza che si rinnova tutti i giorni. Il fatto che Genovese non fosse in aula un po' ci ha deluso, speravamo almeno di poterlo guardare negli occhi. Comunque...

Roma, abbraccia un passante te e gli ruba il Rolex

0
Il 30 giugno scorso, nella Capitale, due giovani donne, in prossimita' di piazza Re di Roma, si sono rese responsabili di rapina in concorso nei confronti di un 70enne cinese. L'uomo e'...

SANITA’. LEONORI: PRESENTATA NEL LAZIO LEGGE PER SICUREZZA TATUAGGI

0
"Dopo mesi di incontri e approfondimenti, questa settimana abbiamo formalizzato la presentazione della proposta di legge per le 'Disposizioni relative alle attivita' di tatuaggio e piercing'. Il tatuaggio spesso viene visto solo...

Valle Martella, al via i lavori di rifacimento stradale

0
Oggi, Lunedì 13 Luglio, è partito il progetto di messa in sicurezza delle pavimentazioni stradali della zona di Valle Martella. Si tratta di un intervento finanziato dall’ASTRAL. Quest’ultima, società della Regione Lazio...