Roma, Buzzi va ai domiciliari. Legali: «La detenzione in carcere stava per finire»

0
Roma, Buzzi va ai domiciliari. Legali: «La detenzione in carcere stava per finire»
Salvatore Buzzi

ARTICOLI IN EVIDENZA

Dopo cinque anni di carcere Salvatore Buzzi, una delle figure chiave dell’indagine Mondo di Mezzo sull’organizzazione criminale attiva negli anni scorsi a Roma, ottiene gli arresti domiciliari. Lo ha deciso la Corte d’Appello di Roma accogliendo una istanza presentata dai difensori, gli avvocati Pier Gerardo Santoro e Alessandro Diddi.

Salvatore Buzzi ha ottenuto gli arresti domiciliari perchè, alla luce della sentenza della Cassazione che ha fatto cadere le gravi accuse di mafia, si sono attenuate nei suoi riguardi le esigenze cautelari. Lo scrive nella motivazione di cinque pagine la terza corte d’appello di Roma.
“Ritenuto – si legge – che il lungo periodo di custodia inframuraria consente di poter ragionevolmente di ritenere in qualche misura attenuate le originarie esigenze cautelari, stante l’intervenuto ridimensionamento di taluni profili di particolare gravità delle originarie contestazioni, fermo restandone comunque l’intrinseco disvalore notevolmente elevato dei fatti; ritenuto che in tale situazione può ritenersi adeguata la meno gravosa misura degli arresti domiciliari presso la residenza familiare in Roma”, viene accolta l’istanza dai difensori del ‘ras’ delle cooperative.

“Una prima istanza era stata rigettata un mese fa, ma un calcolo preciso dei termini di custodia cautelare ci ha fatto pronosticare che fra poco piu’ di un mese e mezzo la misura si sarebbe estinta e a questo punto abbiamo osato riproporre gli arresti domiciliari alla Corte di appello di Roma che ce li ha accolti”. A affermarlo in una nota sono gli avvocati Pier Gerardo Santoro e Alessandro Diddi, legali di Salvatore Buzzi che, dopo 5 anni di detenzione in carcere, ha ottenuto gli arresti domiciliari.

È SUCCESSO OGGI...

Roma, prosegue la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte della polizia: 13...

0
I poliziotti del commissariato Trastevere hanno denunciato, in stato di libertà, un minorenne che, in Piazza San Cosimato, è stato trovato in possesso di 0.9 grammi di marijuana e 21 grammi di...

CORONAVIRUS, D’AMATO: «OGGI REGISTRIAMO 20 CASI, DI QUESTI L’80% SONO CASI DI IMPORTAZIONE»

0
“Oggi registriamo un dato di 20 casi. Dei nuovi casi l’80% sono quelli di importazione (16). Di questi casi di importazione 12 hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già...

Coronavirus, in Serbia le bugie di stato

0
Da Belgrado Antonela Riha per Obc (Osservatorio Balcani e Caucaso, periodico on line) scrive che a più di tre mesi dall’annucio dell’epidemia di coronavirus, in Serbia si registra un drammatico aumento di...