Cinquequento nuovi bus per Cotral. Zingaretti: un’azienda pubblica che ce l’ha fatta

0
Cinquequento nuovi bus per Cotral. Zingaretti: un’azienda pubblica che ce l’ha fatta

ARTICOLI IN EVIDENZA

Autobus diversificati in base alle esigenze dei passeggeri, maggiore accessibilita’ per le persone diversamente abili e un tour alle fermate del capolinea per mostrare i nuovi autobus, augurando buon Natale con un brindisi. Cotral ha presentato una tranche dei nuovi 500 autobus che entreranno in circolazione nel 2020. I primi 50 mezzi – informa l’azienda – entreranno in servizio entro Natale. La gara in due lotti e’ stata aggiudicata la scorsa primavera e ha permesso l’acquisto di 360 Solaris Interurbino 12 metri e 120 Iveco 12 metri low entry, con pianale ribassato per garantire piena accessibilita’. A questi si aggiungeranno 20 minibus per linee a bassa affluenza che saranno acquistati il prossimo anno con una gara gia’ in corso.
“Sono molto contento perche’ alcuni anni fa non ci credeva nessuno. Cotral era un’azienda in pericolo per i debiti e per il vecchio parco autobus, ma invece questi sono stati 6 anni di rinascita”, dice il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

“Oggi – prosegue – arrivano nuovi 500 pullman che porteranno a 1000 la flotta messa sulle strade negli ultimi due anni di lavoro. Ma soprattutto Cotral e’ un’azienda sana finanziariamente.
Per la prima volta nella storia, l’azienda compra autobus senza il finanziamento della Regione. E’ un passaggio storico, perche’ solo 6 anni fa Cotral aveva circa 350 milioni di euro di debito e ogni anno andava ricapitalizzato. Oggi e’ un’azienda che cammina con le sue ruote: e’ un bellissimo risultato dell’impegno della Regione Lazio, del management e dei lavoratori, che hanno dato all’Italia un’azienda del trasporto pubblico molto competitiva”.

All’evento di presentazione, tenutosi presso il terminal di Ponte Mammolo, hanno partecipato anche Mauro Alessandri, assessore alla Mobilita’, e Amalia Colaceci, presidente di Cotral. “Stiamo davvero cominciando a camminare da soli. Abbiamo avuto la capacita’ di fare un ribaltamento culturale con la fatica di tutti. Siamo passati dal driver del fornitore a quello del cliente. La nostra ossessione deve essere quella di migliorare la qualita’ del trasporto per i passeggeri”, ha detto la presidente Colaceci, rimarcando l’autonomia di Cotral nel sostenere il finanziamento totale di 106 milioni di euro, con full service per dieci anni.

I nuovi bus sono dotati anche di telecamere di videosorveglianza e di ausilio alla guida, moderni equipaggiamenti di bordo e dispositivi per la sicurezza degli autisti, oltre a essere tutti euro 6.

È SUCCESSO OGGI...

Roma, controlli straordinari della polizia al Tuscolano. I dettagli dell’operazione

0
Servizi straordinari di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati al Tuscolano da parte degli agenti della Polizia di Stato del  Commissariato di zona.Durante i servizi, i poliziotti sono...

Sgomberi, le associazioni battono il Campidoglio in tribunale

0
All'indomani delle prime vittorie in Tribunale contro Roma Capitale, che hanno stabilitol'illegittimita' di alcuni sgomberi, le associazioni assegnatarie od occupanti degli immobili di proprieta' del Campidoglio tornano a reclamare a gran voce un nuovo regolamento...

A colloquio con Gianpiero Cioffredi, presidente Osservatorio per la sicurezza e la legalità della...

0
L’anno che si sta per chiudere ha segnato una recrudescenza  della Criminalità a Roma con numerosi fatti di sangue che hanno richiamato l’attenzione della prefettura e delle forze dell’ordine con misure straordinarie...

CIVITAVECCHIA, CONTROLLI DEI CARABINIERI NEL FINE SETTIMANA. 5 PERSONE NEI GUAI

0
Lo scorso fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno svolto un servizio coordinato di controllo del territorio predisposto dal Gruppo Carabinieri di Ostia incentrato sul territorio del comune di Civitavecchia...

Lazio, Zingaretti: Cotral azienda sana compra 500 nuovi bus

0
"Io sono molto contento perche' alcuni anni fa non ci credeva nessuno, perche' Cotral era un'azienda veramente in pericolo per i debiti che aveva e per il vecchio parco autobus, ma invece...