Le mostre di Cinque: Tre mostre al Palazzo reale di Milano

0
Le mostre di Cinque: Tre mostre al Palazzo reale di Milano

ARTICOLI IN EVIDENZA

L’occasione era troppo ghiotta, dopo aver visitato anni fa la casa di Giorgio de Chirico situata a Roma al n° 31 di Piazza di Spagna, la possibilità di vedere l’intero percorso del maestro era una necessità. Il maestro, conosciuto per il suo percorso metafisico, (chi non si ricorda i marmi romani e le piazze deserte? ) ha avuto una vita complicata e questo ha segnato il suo percorso. La fuga dalla Grecia nel 1906 con la morte dell’amato padre, le peregrinazioni ed il rapporto con il fratello Alberto, anche lui pittore, i cambiamenti di stile e il lungo soggiorno a Ferrara e le nature morte con il pane ferrarese ed i biscotti,  le tele naturiste ed il periodo barocco, il nudo ricoperto per pudore.

L’Autoritratto del 1925 lo ritrae con il volto normale ed il corpo in gesso fragile e grigio è di una bellezza sconcertante. Non è il solito De Chirico, ci leggi la sua pignoleria, la fantasia, la voglia di stupire, l’immensa cultura e la solitudine delle grandi piazze con colori netti e figure  stagliate sul fondo, una casa, un treno, un albero.

Le opere arrivano da tutto il mondo e insieme ci fanno vivere la storia di un personaggio importante che amò tanto la nostra città.

Altro discorso è per Emilio Vedova di cui ricorre il centenario dalla nascita. Vedova definisce se stesso come uno che non è mai diventato pittore perché lo è sempre stato dentro.  La su pittura sono gabbie che lo imprigionano, sono enormi tondi che occupano la sala delle cariatidi e che mentre il visitatore passa nella stanza danno l’impressione di avvolgerti con linee di pittura e spruzzi di colore. E’ una visione affascinante e maestosa che vale la pena di una visita.

Per arrivare alla mostra di Vedova si attraversa il magico mondo dei gioielli di Van Cleef & Arpels. Una magia di bellezza, animali, figurine danzanti, collier che diventano bracciali, pietre preziose che sfavillano dalle teche….. una meraviglia. L’arte orafa in tutta la sua magnificenza.

Ed alla fine l’albero di Natale in Duomo che cambia colore e si accende di fuoco. Quasi lo scintillio delle pietre preziose che abbiamo appena visto. Un cono avveniristico in cui si può anche entrare che illumina la folla ed i mercatini di Natale che fanno il paio con il duomo che osserva perplesso.

Natale è arrivato

 

 

Anna Maria Felici

È SUCCESSO OGGI...

Servizi pubblici, lo stato di salute di Roma. Tra tante criticità, un segnale di...

0
È stata presentata stamattina all’Assemblea Capitolina e alla cittadinanza la Relazione annuale sullo stato dei servizi pubblici locali e l’attività svolta, edizione 2019, che offre un quadro aggiornato e approfondito dei principali...

LAZIO, ANAS: CHIUSA IN ORARIO NOTTURNO LA GALLERIA APPIA SUL GRANDE RACCORDO ANULARE

0
Continua l’attività di ammodernamento degli impianti tecnologici, avviata da Anas sull’autostrada A90 “Grande Raccordo Anulare”.  Si tratta dei lavori di adeguamento dei nuovi impianti di illuminazione a led ed antincendio che saranno collaudati...

Europa League, Roma-Wolfsberger: ai giallorossi basta un punto. Tutte le news

0
Roma a un passo dalla qualificazione. Domani i giallorossi saranno impegnati in casa contro il Wolfsberger per l'ultima partita dei gironi di Europa League.Ai giallorossi basta un punto per passare e la...

Albano, nuovi rilevatori in strada: “fioccano” le multe

0
Questa mattina sono iniziati i lavori per posizionare i «box» che potranno accogliere gli apparecchi rilevatori della velocità. Sono stati scelti i tratti delle strade del territorio maggiormente pericolosi. Auspichiamo che queste...

GRANDE SUCCESSO PER “FOOD INNOVATION HUB”

0
Grande successo per Food Innovation Hub, call della Regione Lazio destinata alle imprese laziali del settore agroalimentare. Un successo conseguito grazie anche al capillare tour di presentazione che si è svolto sui...