Intestamè, il teatro di Carlo Ragone nella casa di riposo “Santa Francesca Romana”

0
Intestamè, il teatro di Carlo Ragone nella casa di riposo “Santa Francesca Romana”

ARTICOLI IN EVIDENZA

«Fare teatro, e viverlo, fuori di un teatro. È sempre un’emozione unica. Una prova ancora più stimolante. L’attore senza palcoscenico, in un monologo specialmente, è a tu per tu con il pubblico, anzi, è un tutt’uno. Si mostra senza separazione agli spettatori e da loro riceve senza filtri. Una fatica. Ma ne vale la pena, no?».

Carlo Ragone è appena uscito da un salone della Casa di riposo “Santa Francesca Romana”, luogo austero e solenne che già nel XIV secolo dava assistenza ai poveri e agli ammalati, dove per un’ora piena ha recitato, cantanto e ballato da artista poliedrico qual è, stimato dai romani per certe memorabili esibizioni al Globe Theatre, mentore Gigi Proietti. L’occasione è stata la doppia serata di beneficenza, il 3 e il 4 scorsi, a favore degli anziani accolti nell’antico Ospitale di Trastevere.

Commovente, sarcastico, dolente, urticante, divertente: Carlo Ragone ha toccato diverse corde, grazie a un testo che gli è particolarmente caro e congeniale, come autore e come interprete. Scherzo e musica per attore solo, Intestamé catapulta la platea (un centinaio di presenze a sera su prenotazione) nel racconto di un lutto, di una delusione e di un riscatto sentimentale tra un figlio che si trova diseredato e un padre di cui non aveva compreso a pieno le traversie di un’esistenza nella Napoli dell’immediato dopoguerra e poi del “miracolo italiano” costruito sulle ferite di una violenta emigrazione interna. Ragone sa racchiudere in sé e sprigionare tutti i ruoli o, per meglio dire, i personaggi, le loro sofferenze intime, le loro battaglie, alle quali vocaboli, sintassi e cadenza partenopea conferiscono un piglio inimitabile, regalando momenti di comicità che il protagonista trasforma in siparietti di dialogo, in gestualità, perfino in cori extra copione.

Protagonista non solitario, in realtà, nella fuga di scalinate e soffitti a crociera. Le parole, il canto, i guizzi e i movimenti di Carlo Ragone si sono fusi con le note di un pianoforte, percussioni e improvvisazioni firmate da Enzo Campagnoli, più volte direttore dell’orchestra ai festival di Sanremo e docente di famosi talent tv. Non disdegna, il Maestro, di concedersi spettacoli più appartati, sperimentazioni e divertissement musicali per palati fini.

Del resto, Ragone e Campagnoli avevano raccolto la sfida, portare Intestamé in un ambiente così inconsueto e per una buona causa, dall’intraprendente Eleonora Paterniti, per loro due volte collega: attrice-regista e musicista, la cui etichetta di produzione (Divisione Sparviero) ha ben curato ogni aspetto dell’evento e dello spettacolo. Nella sua squadra diversi artisti (Rita Russo, etc), hanno collaborato: Silvia Aurea De Stefano, Alberto Cammarota, Elena Masullo, Simone Grieco. Tutti giovani, tutti artisti in formazione, talenti in erba.


È SUCCESSO OGGI...

Metro, ancora disagi per rallentamenti e guasti tecnici: pendolari infuriati

0
Ancora disagi questa mattina per chi utilizza il trasporto pubblico a Roma: da circa un'ora la circolazione è rallentata sia sulla linea B sia sulla C della Metro a causa di guasti...

Europa League, Roma-Wolfsberger: ai giallorossi basta un punto. Tutte le news

0
Roma a un passo dalla qualificazione. Domani i giallorossi saranno impegnati in casa contro il Wolfsberger per l'ultima partita dei gironi di Europa League.Ai giallorossi basta un punto per passare e la...

Terribile incidente alle porte di Roma, auto finisce in giardino: un morto

0
Incidente stradale mortale questa mattina alle 8.20 in viale dei Romagnoli, all'altezza di via Cardinal Cybo, in direzione Ostia, dove una Nissan Micra è finita in un giardino. A perdere la vita, forse...

Omicidio Sacchi: il 16 dicembre udienza davanti al Riesame

0
Il tribunale del Riesame ha fissato al 16 dicembre prossimo l'udienza per discutere la richiesta di revoca delle misure cautelari firmate dal gip Costantino De Robbio nei confronti degli indagati coinvolti nell'inchiesta...

Travolto da un mezzo dell’Ama: dramma a Roma

0
Incidente mortale in via Casilina a Roma. Un anziano di 84 anni e' stato investito da un mezzo dell'Ama mentre stava attraversando la strada. Inutili i soccorsi. L'uomo e' stato trasportato in...