Anna Marcello svela i retroscena del film “Credo in un solo padre”

0
Anna Marcello svela i retroscena del film “Credo in un solo padre”

ARTICOLI IN EVIDENZA

La violenza non solo sulle donne, ma anche di tutt’altro genere, finisce per essere molto spesso foraggiata da contesti in cui vige non solo l’omertà, ma anche l’incoraggiamento a questo tipo di pratiche e di mentalità.

Da questo pretesto parte il film “Credo in un solo padre”, diretto da Luca Guardabascio. Ambientato a Falcino, piccola città del sud Italia, dove vige la criminalità in tutte le sue forme, come d’altronde accade molte aree del martoriato Mezzogiorno, per il quale non è nemmeno bastata l’opera di persone che hanno cercato di risanarlo come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. A Falcino vive Maria, giovane madre interpretata da Anna Marcello, che rimane vittima di questo sistema opprimente e omertoso, in particolare delle angherie del suocero, che subisce non solo lei, ma anche il marito, nonché figlio del “mostro”, incapaci entrambi di reagire di fronte a un uomo perfido dotato di potere nella sua comunità, che porta quest’ultima a spalleggiare l’orco. La Marcello ci ha dunque dato delle anticipazioni riguardo alle tematiche che hanno portato alla realizzazione di questo lungometraggio.

 

D: Questo suo film parla dunque di violenza, tra cui quella sulle donne. Ci può anticipare qualcosa?

 

R: Il film non parla solo di violenza sulle donne, ma di violenza di tipo generale. Violenza psicologica, fisica, femminile, ma pure maschile, verso il figlio, verso la nuora, che sono io, e anche dei cittadini.

 

D: Violenza a tutto tondo, quindi. Un vero e proprio sistema?

 

R: Esatto, si può dire un sistema di violenza. Il film è ambientato negli anni Settanta, in un paese del Sud Italia, la storia è realmente accaduta, ed è tratta da un libro.

 

D: Questo tema è lontano nel tempo dal punto di vista del film, eppure è così attuale…

 

R: È attuale perché prima era oscurato, adesso le persone si stanno ribellando a questa violenza, e fortunatamente cominciano a dichiararla, a denunciarla, quindi adesso stiamo in un’evoluzione, e speriamo di riuscire a bloccare questo sistema malato.

 

D: Insomma, questo film cerca di combattere anche le critiche di coloro che accusano le donne di parlare solo di violenza nei loro confronti, e quindi anche degli altri generi di soprusi, come quelli verso gli uomini, come potrebbe essere tra padre e figlio?

 

R: Certo, e poi la violenza principale, quella più meschina e cattiva, è quella che questa donna subisce dai cittadini del posto. Viene accusata di essere lei ad aver fatto qualcosa, perché si meritava quello. La violenza che subisce dal padre del marito, in realtà, non è più grave di quella che lei subisce dai compaesani, uomini e donne! Anche le donne fanno violenza…

 

D: Cioè, forse la violenza più grave è quella che subisce dalle altre donne, che dovrebbero esserle solidali?

 

R: Certo! È proprio una donna la quale vede che sta subendo violenza che va nel paese a dire: “Quella puttana se l’è meritato”. Per questo è un film di denuncia.

 

Simone Pacifici

È SUCCESSO OGGI...

Omicidio Sacchi: il 16 dicembre udienza davanti al Riesame

0
Il tribunale del Riesame ha fissato al 16 dicembre prossimo l'udienza per discutere la richiesta di revoca delle misure cautelari firmate dal gip Costantino De Robbio nei confronti degli indagati coinvolti nell'inchiesta...

Pomezia, buche stradali distruggono pneumatici degli automobilisti: «È strage»

0
Già tempo fa si era parlato di quella su via Arno, il rettilineo che costeggia l’aeroporto militare di Pratica di Mare. La buca, infatti, molto profonda, posta in direzione Torvaianica a circa...

Albano, nuovi rilevatori in strada: “fioccano” le multe

0
Questa mattina sono iniziati i lavori per posizionare i «box» che potranno accogliere gli apparecchi rilevatori della velocità. Sono stati scelti i tratti delle strade del territorio maggiormente pericolosi. Auspichiamo che queste...

Europa League, Roma-Wolfsberger: ai giallorossi basta un punto. Tutte le news

0
Roma a un passo dalla qualificazione. Domani i giallorossi saranno impegnati in casa contro il Wolfsberger per l'ultima partita dei gironi di Europa League.Ai giallorossi basta un punto per passare e la...

GRANDE SUCCESSO PER “FOOD INNOVATION HUB”

0
Grande successo per Food Innovation Hub, call della Regione Lazio destinata alle imprese laziali del settore agroalimentare. Un successo conseguito grazie anche al capillare tour di presentazione che si è svolto sui...