Ostia, aggressione a giornalista: Cassazione conferma condanna a Spada

0
Ostia, aggressione a giornalista: Cassazione conferma condanna a Spada
Roberto Spada Ostia

ARTICOLI IN EVIDENZA

La Corte di Cassazione ha confermato questa sera la condanna a sei anni di reclusione ai danni di Roberto Spada per la testata al giornalista Daniele Piervincenzi. La Corte ha riconosciuto il metodo mafioso nell’aggressione subita dal cronista della trasmissione Nemo, accogliendo così totalmente le richieste dell’accusa rappresentata dal procuratore generale, Pasquale Fimiani. A confermare il metodo mafioso il mancato intervento dei presenti per soccorrere il giornalista. Roberto Spada sta già scontando una pena all’ergastolo, nel carcere di Tolmezzo, dopo la condanna per associazione mafiosa dello scorso 24 settembre, che ha riconosciuto il clan Spada come mafia.

“A Roma non c’e’ spazio per mafia e criminalità”. Con queste parole, la sindaca della Capitale Virginia Raggi commenta la sentenza della Cassazione su Roberto Spada, dopo aver assistito alla lettura del verdetto in aula.

La sentenza con cui la Suprema Corte ha confermato 6 anni di reclusione per Spada, imputato per lesioni aggravate dal metodo mafioso in relazione all’aggressione della troupe Rai di ‘Nemo’, “è una vittoria giuridica – aggiunge Raggi – e anche un segnale molto forte contro la criminalita’”.

È SUCCESSO OGGI...