Cinque alla Festa del Cinema 2019: Share (Tutti ne parlano) di Pippa Bianco – Una violenza su una sedicenne

0
Cinque alla Festa del Cinema 2019: Share (Tutti ne parlano) di Pippa Bianco – Una violenza su una sedicenne

ARTICOLI IN EVIDENZA

Il film d’esordio diretto da Pippa Bianco con la giovane attrice Rhianne Barretto arriverà su Sky dal 6 novembre. È stato già acclamato quest’anno al Sundance Film Festival e al Festival di Cannes.

È la storia Mandy (Rhianne Barreto), una giovane studentessa e atleta di 16 anni, che una mattina non si risveglia sul prato di fronte la casa dei suoi genitori, senza ricordare nulla della sera precedente. Ma un video scioccante di quella notte inizia a diffondersi sui telefonini di tutta la sua scuola e lei non riesce a ricordare cosa è successo, ha un blackout su tutta la serata e cerca di ricostruire quello che è successo interrogando chi c’era. Il ragazzo che riconosce nel video le dice che è stato fatto per ridere e che non c’è stata violenza, ma i lividi sul corpo le raccontano un’altra storia. La madre scopre il video e da quel momento il tutto diventa di dominio pubblico con la denuncia, i continui interrogatori, il tentativo di farle ricordare e l’emarginazione da parte della comunità di chi ha parlato distruggendo famiglie di giovani, a detta dei genitori, ben educati ed incolpevoli.

Tutti vogliono dire la propria ma questo impedisce a Mandy di affrontare il suo dramma a modo suo e man mano che va avanti la sua unica richiesta è di essere lasciata in pace.

Il film racconta una vista inquietante sulle scuole al tempo di internet dove anche le cose più sconvolgenti diventano azioni innocenti fatte per ridere, cosa che, con la rete deflagrano fino a distruggere la vita di tutti.

I ragazzi non capiscono cosa è bene e cosa è male e sembrano non essere toccati dalle conseguenze psicologiche che invece devastano i grandi. Mandy è isolata nella sua ricerca, è un dolore sordo che la porta a rifiutare il contatto con gli altri, è la voglia di capire, di guardarsi dentro per rianalizzare quello che è successo, è coscienza dei gesti che l’hanno portata a subire qualcosa che non ricorda e che erano dettati dalla voglia di divertirsi. Dice “ho bevuto perché volevo bere, nessuno mi ha costretta”. Un’esperienza individuale e thriller psicologico che ha il punto centrale nelle parole della madre che le dice che lei la può capire perché le donne sanno cosa può succedere, gli uomini no.

Un’opera prima che dimostra la bravura della regista nell’esplorare i sentimenti delle persone e soprattutto dei ragazzi che sono quelli più impattati da una situazione del genere e che non hanno gli strumenti per difendersi.

 

Anna Maria Felici

Regista

Pippa Bianco

Protagonisti

Rhianne Barreto, Charlie Plummer, Poorna Jagannathan, J. C. Mackenzie, Nicholas Galitzine, and Lovie Simone.

È SUCCESSO OGGI...