Roma, nuove case: così rinasce Corviale

0
Roma, nuove case: così rinasce Corviale

ARTICOLI IN EVIDENZA

Oggi sono stati consegnati dal governatore Nicola Zingaretti agli assegnatari i primi 4 appartamenti ristrutturati di un lotto di 9 alloggi all’interno del Corviale, enorme complesso Ater di edilizia popolare. Si tratta della prima tranche di lavori, che si completera’ entro luglio, realizzati grazie al programma di ristrutturazione del quarto piano dell’edificio – quello originariamente dedicato ai servizi ma subito occupato – avviato sei mesi fa dalla Regione Lazio. Complessivamente verranno rifatte oltre 100 abitazioni.
Alla consegna degli alloggi hanno partecipato l’assessore alle Politiche Abitative della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani, e il Direttore generale di Ater Roma, Andrea Napoletano. Gli interventi di riqualificazione del Corviale puntano a migliorare la qualita’ della vita dei residenti. Con un investimento di quasi 22 milioni di euro della Regione Lazio, l’Ater ha bandito due progetti per ristrutturare il quarto piano e rigenerare il piano terra.

In particolare, i lavori riguardano la rinascita del quarto piano con 10,5 milioni di euro, che serviranno alla sua completa riqualificazione, attraverso la demolizione dei manufatti esistenti frutto delle occupazioni degli anni 80 e la realizzazione di 103 nuovi appartamenti. E’ stato concordato un piano di turnazione dei residenti, che verranno gradualmente trasferiti in altri alloggi Ater fino al completamento degli interventi. Il programma dei lavori dovrebbe durare 3 anni. Altri 11 milioni andranno per migliorare l’accessibilita’ all’edificio e la vivibilita’ e la sicurezza dei percorsi interni e degli spazi comuni.”Si aspettava da oltre vent’anni la riqualificazione di Corviale.
Ci hanno fatto addirittura un film, se vogliamo dire la verita’ non ci credeva nessuno. Dopo un investimento di oltre 20 milioni di euro inizia la riconsegna degli appartamenti e soprattutto il rifacimento del quarto piano che sara’ il ‘miglio verde’ e di tutto il palazzo di Corviale. E’ un bellissimo segnale che dimostra come a Roma non ci sono solo gli sgomberi e l’abbandono delle periferie ma c’e’ anche chi alle periferie ci pensa o con un intervento culturale o con una palestra o con un campogiochi”, ha spiegato Zingaretti. “Spero che questo porti le persone ad avere piu’ fiducia – ha aggiunto – perche’ tutto si basa sulla scelta di alcuni cittadini che mesi fa hanno abbandonato la propria casa abusiva e con questa fiducia ora rientrano in appartamenti nuovi. Ci sono due principi da tenere insieme quando si parla di case: quello della legalita’, Che prevede una tutela dei proprietari degli immobili delle case occupate, e il diritto alla casa.

È SUCCESSO OGGI...