Alessandro Michele torna a stupire: la sfilata capitolina di Gucci è il trionfo della libertà

0
Alessandro Michele torna a stupire: la sfilata capitolina di Gucci è il trionfo della libertà

ARTICOLI IN EVIDENZA

La sfilata di Gucci a Roma è stata una nuova occasione per il creativo Alessandro Michele: un’occasione senza dubbio importantissima, che gli ha permesso di mettere in scena non solo uno spettacolo grandioso, ma anche le sue idee e i suoi valori. Niente di nuovo sotto al sole, comunque, visto che da sempre il noto designer ci ha abituati alla ricchezza e alla particolarità delle sue intuizioni: le scelte coraggiose mostrate durante la già citata sfilata, non a caso, hanno spinto questo evento sulla bocca di tutti al punto da trasformarlo nel più chiacchierato del momento. La sfilata capitolina di Gucci, infatti, è stata un vero e proprio inno alla libertà: un inno che merita di essere cantato e recitato.

La sfilata romana come espressione di un’ideologia

Come anticipato poco sopra, parliamo di una sfilata molto particolare, che non è passata inosservata agli occhi dei più. Un evento che ha mostrato a tutti una collezione frutto dell’audacia e delle innovative idee del creativo Alessandro Michele, e della filosofia del marchio stesso: dai vestiti fino ad arrivare ovviamente agli accessori, non ultime le scarpe Gucci che sono da sempre uno dei punti di forza del brand. Si tratta di una collezione estrosa a dir poco, interpretata da molti come una vera e propria risposta al populismo dilagante. In apparenza potrebbe sembrare la solita sfilata di sempre, con abiti strani e poco aderenti alla realtà di tutti i giorni: in verità ciò che va in scena è un autentico “Freak Circus”, talmente inverosimile da nascondere molto più di ciò che si vede in superficie. È la “glorificazione del paganesimo di Roma”, come sottolineato da Alessandro Michele, dunque un canto alla libertà nato per rispondere a chi intende privarci di quelle stesse libertà. E ogni riferimento alla politica, dunque, è del tutto causale.

La filosofia dell’esaltazione del diverso e dei difetti

Ogni collezione dovrebbe nascondere una sua filosofia e quella preparata da Michele non fa eccezione, anzi: è la pura espressione dell’ideologia che si muove da sempre nel suo estro creativo. Alessandro, non a caso, è un designer che ama esprimere le proprie idee attraverso la moda, spesso con fragore e non si parla quindi certamente di una novità. Lo dimostra anche la sua nuova collezione di make up lanciata in occasione del Met Gala 2019: un innovativo set di 58 rossetti, che nasconde una genesi che è un inno alla madre, ma anche alla volontà di nascondere qualsiasi imperfezione esaltandola al tempo stesso. Non è infatti casuale che Alessandro Michele abbia scelto come testimonial la cantante Dani Miller, alla quale mancano 2 denti.

Lo scopo? Comunicare un messaggio ben preciso: basta usare il make up per uniformarsi al mondo, perché l’imperfezione è l’essenza stessa della bellezza singolare e unica di ognuno di noi.

È SUCCESSO OGGI...

Campidoglio, raddoppiano le donne seguite dai Centri Antiviolenza di Roma Capitale

0
Raddoppiano le donne seguite dai Centri Antiviolenza di Roma Capitale: sono 691 le donne in carico alle strutture capitoline a giugno 2020, +100% rispetto all’anno precedente (346 a giugno 2019).   “Questo è un importante segnale:...

Lancia sassi contro un furgone per rapinarlo: paura a Roma

0
I Carabinieri della Stazione Roma Casal Bertone hanno arrestato un 19enne della Costa d'Avorio, senza fissa dimora, con l'accusa di tentato furto aggravato.Transitando su via Tiburtina, altezza Casal Bruciato, i Carabinieri hanno...

RAGGI: ‘STRADE NUOVE’, ECCO VIA APPIA PIGNATELLI

0
"A Roma continua il programma#StradeNuove. Oggi siamo nella periferia sud est, in via AppiaPignatelli. Si tratta di una delle arterie di traffico checonsente l'ingresso in citta' per migliaia di romani ognimattina. Il...

Minorenne colpisce un uomo al volto con una bottiglia: paura a Fiumicino

0
I Carabinieri della Stazione di FREGENE hanno dato un volto al giovane che, alle prime luci di domenica mattina, al culmine di una lite, scaturita per futili motivi, ha impugnato una bottiglia...

S.Egidio, primo arrivo corridoi umanitari dopo lockdown

0
Dopo aver vissuto lunghi mesi di attesa, dovuti alla crisi da coronavirus, giunge in Italia l'ultimo gruppo di profughi che Papa Francesco ha voluto portare in salvezza attraverso l'Elemosineria Apostolica e la...