Valmontone, elezioni Amministrative 2018: il sindaco Latini gioca la carta della quotidianità

0
Valmontone, elezioni Amministrative 2018: il sindaco Latini gioca la carta della quotidianità

ARTICOLI IN EVIDENZA

La centralissima Piazza “della Repubblica”, nella cittadina casilina Valmontone, è una location che sovente viene scelta dalla politica locale per assemblee pubbliche e comizi.

Così ha fatto l’ attuale primo cittadino, Alberto Latini, nella mattinata di domenica 13 maggio 2018 per presentare la nuova squadra della lista civica “Libera Valmontone ” dallo stesso capeggiata, con la quale tenterà la riconferma alla guida del Palazzo comunale per la consiliatura 2018 2023.

Schema classico, quello utilizzato per intrattenere il pubblico ascoltante: introduzione della kermesse data dalla voce del moderatore di giornata, Leonardo Simeoni, quindi autopresentazione degli aspiranti consiglieri comunali e chiusura affidata al candidato sindaco.

Non è mancato il saluto di Eleonora Mattia, deputata nell’ assemblea regionale del Lazio (PD), nonché consigliere comunale uscente nella consiliatura cittadina agli sgoccioli; in precedenza numero due del sindaco Alberto Latini nella Giunta comunale; contestualmente alla vicesindaco, l’ attuale consigliere regionale dem, era anche titolare delle deleghe assessorili Cultura e Politiche sociali.

Latini ha riassunto quanto realizzato nei cinque anni di amministrazione; nei quali lordinarietà è stata la vera protagonista nell’ agenda; eccezion fatta per alcune interessanti novità, come ad esempio la Raccolta differenziata che, con un pizzico di orgoglio, Veronica Bernabei (assessore alle Politiche ambientali; di nuovo in corsa per uno scranno nella massima assise della Città di Valmontone) ha rivendicato durante il suo intervento al microfono.

Le Giunte comunali uscenti, anzitutto quelle che ripropongono il sindaco al timone della città quale protagonista principale anche per il futuro, hanno da svolgere un doppio compito: quello narrativo descrittivo di ciò che si è realizzato in primo luogo e, in secondo, la non meno importante opera di convincimento per provare ad ottenere, nuovamente, la fiducia degli elettori.

Filippo Caporossi

È SUCCESSO OGGI...