Raid al bar, inviato Nemo: «A Roma i Casamonica restano impuniti»

0
Raid al bar, inviato Nemo: «A Roma i Casamonica restano impuniti»
Casamonica

ARTICOLI IN EVIDENZA

“Fino ad adesso purtroppo il funerale che si e’ celebrato e’ stato il funerale dello Stato perche’ purtroppo a Roma nei tribunali una sentenza per mafia a carico dei Casamonica e degli altri clan che insistono sul territorio non c’e’ mai stata e questa e’ una sconfitta enorme”. A dirlo e’ Nello Trocchia, l’inviato di Nemo, raccontando a 24Mattino di Luca Telese e Oscar Giannino su Radio 24, l’aggressione subita ieri, insieme alla troupe, durante l’arresto dei presunti responsabili del raid al Roxy bar, alla Romanina. “Questo e’ un problema gigantesco perche’ se non riconosci la mafia all’interno delle aule dei tribunali, non esiste. Eppure la mafia esiste perche’ ha il controllo territoriale e impone l’omerta’”, continua Trocchia a Radio 24. “A guardare i video del pestaggio all’interno del bar o quello che e’ successo ieri con l’impossibilita’ di fare il nostro lavoro, chiaramente si evidenzia il fatto che loro comandino quel territorio. C’e’ un controllo palmo a palmo del territorio, ci sono le vedette, si parla di oltre mille persone con pregiudizi penali legate a quella famiglia. Impongono il pizzo, l’usura, attivita’ di droga. Questa e’ mafia”.

È SUCCESSO OGGI...