Rabbia e commozione ai funerali di Pamela

0
Rabbia e commozione ai funerali di Pamela

ARTICOLI IN EVIDENZA

Oltre ad amici e parenti, molti cittadini hanno portato le loro condoglianze alla famiglia di PamelaMastropietro, la giovane romana di 18 anni uccisa a fine gennaio a Macerata e ritrovata a pezzi in due valigie. I funerali celebrati nella chiesa Ognissanti, gremita di gente. In prima fila la sindaca di Roma Virginia Raggi, che ha abbracciato a lungo la mamma di Pamela, e il sindaco di Macerata Romano Carancini. Entrambi hanno proclamato oggi il lutto cittadino nelle due citta’. Presenti anche alcuni politici, tra cui Meloni, Gasparri, Gramazio, Fassina. Tra le molte corone di fiori anche quella di Luca Traini, l’uomo che dopo l’uccisione di Pamela sparo’ contro alcuni migranti.

LA MADRE

“Hai meritato il paradiso e non tutti se lo possono permettere. Anche se ti hanno fatto un male atroce tu sei viva alla faccia di tutte quelle persone che ti hanno massacrata”. Cosi’ Alessandra Verni, la mamma di Pamela Mastropietro durante i funerali a Roma. “Questo, amore, non e’ un addio. Un giorno ci rincontreremo e sara’ per sempre. Ti amo Pamy”, ha aggiunto la mamma.

“Ciao amore mio, mi manchi da morire. Quello che ti hanno fatto e’ disumano, e’ un dolore atroce, e’ una lama che si conficca nel cuore e te lo spacca a meta’”, ha aggiunto la mamma di Pamela Mastropietro, durante i funerali a Roma. “Hai le gambe che tremano – ha aggiunto – vorrebbero cedere, hai sospiri di angoscia ma poi arrivi tu con i tuoi segni e mi fai capire che tu ci sei. Sei sempre vicino a noi”.

È SUCCESSO OGGI...