Ragazzo gay pestato con una mazza di legno: orrore a Roma

0
Ragazzo gay pestato con una mazza di legno: orrore a Roma

ARTICOLI IN EVIDENZA

“Sabato 30 all’Eur un ragazzo gay di 24 anni è stato aggredito da una baby gang di ragazzi minorenni incappucciati, che lo hanno colpito con delle mazze di legno, lasciandolo insanguinato per terra e rubandogli il cellulare, del quale gli hanno chiesto le password. Dopo l’aggressione, hanno anche scritto ai suoi contatti sui social che lui era gay ed altre frasi offensive. Il ragazzo ha riportato una lesione ed un taglio al mento, denti scheggiati e contusioni su molte parti del corpo. Il ragazzo ha denunciato i fatti alle forze dell’ordine di Monteverde, come appreso da fonti giornalistiche”. Lo rende noto il Gay Center in un comunicato.

“L’aggressione di sabato è purtroppo solo l’ennesimo episodio di violenza verso un ragazzo gay – dichiara Fabrizio Marrazzo – Responsabile del numero verde Gay Help Line 800 713 713 e portavoce del Gay Center – ogni giorno oltre 50 persone in italia subiscono episodi di omofobia, infatti abbiamo oltre 20.000 contatti l’anno da tutta Italia al nostro numero verde a Gay Help Line 800 713 713 ed alla chat. Purtroppo, la quasi totalità delle vittime sceglie di non denunciare i propri aguzzini, che spesso sono i propri familiari, i propri compagni di scuola o lavoro. I fatti di sabato hanno una chiara matrice omofobica, infatti il ragazzo è stato aspettato all’uscita di un luogo di incontro gay ed aggredito da un gruppo di minorenni con odio e ferocia, per poi utilizzare il suo cellulare rubato per accedere ai social della vittima per offenderlo pubblicamente. Al ragazzo abbiamo offerto supporto legale e psicologico. Questo grave atto va punito come una vera e propria aggressione di odio, per questo chiediamo al prossimo governo di mettere tra i punti programmatici la legge contro l’omofobia, ed in particolare al Comune di Roma dove sono avvenuti i fatti di riprendere ed incrementare le campagne e le azioni contro l’omofobia che il comune ha sempre svolto negli ultimi 15 anni. Rivolgo inoltre un messaggio anche alla magistratura, che molto spesso archivia le denunce lasciando le vittime senza tutele, anche nei pochi casi che riusciamo a far denunciare. Le vittime spesso non sono dichiarate come lesbiche e gay e non sono sostenute dalla famiglia e dalla società in generale e per questo molto restie a denunciare. Ad esempio, siamo ancora in attesa del rinvio a giudizio dei bulli del Liceo Newton di Roma, che con grande difficoltà furono denunciati dalla vittima di 14 anni allora oggi 17 anni, che subì vari episodi di bullismo, offese e violenze, sino a scampare per poco un bagno di urina organizzato dai compagni di scuola”.

(foto d’archivio)

È SUCCESSO OGGI...

Castel Romano, sequestrato il Villaggio della Solidarietà

0
Nella mattinata odierna personale del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale , appartenente al Reparto Tutela Ambientale ed Urbanistica della U.O. S.P.E e del Comando Generale, ha dato esecuzione al sequestro...

Trastevere, due gli arresti degli agenti del commissariato nelle ultime 24 ore

0
Nel corso degli ordinari servizi di controllo del territorio, volti a prevenire e a reprimere i reati e a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica nel quartiere di Trastevere, gli agenti del...

OMICIDIO CERCIELLO, VARRIALE: NON VOLEVO INTERROGARE HJORTH

0
"Non lo volevo interrogare. Non volevo assolutamente picchiarlo, insultarlo. Ero molto arrabbiato e nervoso, ma so che in queste situazioni bisogna mantenere la calma. Non ho visto nessuno picchiarlo, insultarlo o trattarlo...

Roma, denunciato per lesioni personali, minaccia aggravata e danneggiamento un 40enne romeno. Sequestrata una...

0
Nella giornata del 14 luglio scorso, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Villa Glori, diretto da Anna Galdieri, hanno effettuato un controllo nei confronti di un uomo sottoposto alla misura...
regione lazio

Imprese, Leodori: Lazio prima regione per nuove aziende in lockdown

0
"Tra aprile e giugno 2020, nel pieno dello tsunami Covid, il Lazio fa segnare un saldo positivo di 2.386 imprese ed e' la prima regione italiana per la nascita di aziende artigiane,...